• Spedizione gratuita da 45 €
  • Reso gratuito entro 30 giorni
  • Più di 8.000 articoli
Eine Jungkatze sitzt in mitten von Pflanzen.

Piante tossiche per gatti: pericolo sottovalutato dalla pianta di fiori

Arriva un punto della vita in cui gli amici dei gatti devono accantonare il loro sogno di un rigoglioso giardino invernale. Il motivo: È incredibile quanti gatti si trasformino in “vandali” quando si tratta di giocare con le piante. Anche i boccioli di fiori non sono al sicuro degli amici a quattro zampe. Le piante, soprattutto quelle rampicanti e con foglie in filigrana, esercitano un irresistibile fascino su alcuni gatti, che ci giocano con le zampe o le usano come snack. Mangiarle può essere fatale per i gatti: Parecchie piante sono inadatte al consumo e altamente tossiche per i gatti. I gattini sono particolarmente a rischio, in quanto essi desiderano esaminare tutto con il senso del gusto. Ecco alcuni consigli su come evitare che il tuo gatto domestico si avvicini alle piante.

Loading...

Perché i gatti mangiano le piante?

Mangiare le piante è una necessità naturale e istintiva dei gatti. I gatti selvatici e quelli liberi mangiano erba ed erbe per gestire meglio i boli di pelo. I boli di pelo, ingeriti durante la pulizia, chiamati “bezoari”, vengono rigettati regolarmente dai gatti. E ciò gli risulta più facile con l’aiuto di fibre vegetali. L’erba agisce quindi come un naturale agente refrattivo. Un gatto d’appartamento, a differenza di uno libero, non ha istintivamente la possibilità di cercare l’erba da sgranocchiare e, quindi, si aiuterà con qualsiasi cosa che possa avere un effetto simile. Se ha a disposizione solo le piante di casa, non gli restano alternative per soddisfare la sua necessità.

 

 

Come si può offrire al gatto un’alternativa verde?

A tale scopo è molto importante che il tuo gatto abbia a disposizione un vaso pieno di erba gatta dove potersi servire. Le miscele di semi o i kit pronti di erba gatta sono semplici da seminare e sono disponibili nei mercati per articoli da giardino e nei negozi di animali. Anche in inverno è possibile offrire al gatto dell’erba fresca. Se hai una pianta particolarmente ambita in casa o in giardino o se per altri motivi non è possibile rimuovere la pianta a rischio, impedisci al gatto di raggiungerla. Cerca di posizionare la pianta il più lontano possibile dal gatto o di bloccarne l’accesso. Se necessario, costruisci un recinto intorno alla pianta utilizzando un materiale adatto o posiziona pietre spigolose sul substrato.

 

Eine Katze knabbert am Katzengras.

Quali piante sono tossiche per il mio gatto?

In qualità di appassionato di piante, ma senza una conoscenza botanica approfondita, di solito non ci si preoccupa della tossicità delle piante. Dopo tutto, non si pensa mai che le piante ornamentali possano essere mangiate. Inoltre, la maggior parte delle piante possiedono gli stessi componenti tossici. A volte il veleno si concentra nel bulbo, a volte in foglie, fiori, frutta o succhi vegetali.
I gatti (e i bambini piccoli) non distinguono istintivamente come gli animali erbivori tra piante buone e tossiche. Quindi, in una casa a prova di gatto, bisogna fare in modo che il gatto domestico non sia tentato di rosicchiare le piante velenose.

 

 

Ecco un elenco di alcune comuni piante da interno velenose per i gatti

  • Stelle di Natale (Euphorbia pulcherrima)
  • Azalee (rododendrodendron simsii)
  • Ficus benjamina
  • Dracena (Dracaena deremensis)
  • Rosa del deserto (Adenium obesum)
  • Amarillide invernale (Hippeastrum)

Presta particolare attenzione a queste piante:

 

  • Euphorbia trigona: La pianta decorativa, simile a un cactus, può essere utilizzata come albero tiragraffi; il succo di latte che ne fuoriesce è tossico.
  • Tulipani (Tulipa ssp): per il gatto è pericoloso sia mangiare i fiori tagliati dalla pianta che bere l’acqua del vaso.

I cactus non sono tossici, ma non meno pericolosi per i gatti. Sebbene il gatto eviti istintivamente le spine al primo contatto, esiste il rischio di lesioni, ad esempio, se non presta attenzione a dove sta saldando mentre gioca.
I gatti liberi inevitabilmente si imbatteranno in piante, fiori e siepi durante la passeggiata tra i giardini e i parchi.

 

Esempi di piante di fiori e siepi:

  • Begonia (Begonia spp.)
  • Oleandro (Nerium oleander)
  • Tasso (taxus baccata)
  • Agrifoglio (Ilex aquifolium)
  • Bosso comune (Buxus sempervirens)

Alle piante velenose appartengono anche le verdure, sia in giardino che in cucina, come cavolo, legumi, cipolle, uva (e uva passa!) e avocado.

 

Eine Katze schnuppert an Gras.

Come faccio se il mio gatto si è avvelenato con una pianta?

Fortunatamente, l’intossicazione da piante da camera è rara. Le piante sono generalmente poco interessanti, specialmente per i gatti liberi, perché non fanno parte del loro spettro alimentare naturale. Le piante velenose per i gatti si trovano nella zona giorno, dove l’animale può entrarci in contatto più facilmente.

 

Sintomi che possono indicare un’intossicazione:

  • Vomito
  • Pupille dilatate
  • Eccessiva salivazione, schiuma dalla bocca
  • Diarrea o stipsi
  • Tremore, debolezza, crampi
  • Polso debole
  • Respirazione lenta e intensa
  • Stordimento
  • Paralisi centrale
  • collasso cardiaco e circolatorio

Se si sospetta un’intossicazione o l’ingestione di veleno, non bisogna perdere tempo ed attivarsi prima che si manifestino sintomi acuti: bisogna portare il gatto immediatamente dal veterinario. Non tentare di far vomitare l’animale in nessun modo! Il medico ha a disposizione farmaci specifici per indurre il vomito. Egli adotta anche misure aggiuntive per stabilizzare e disintossicare l’animale. Se il veterinario non è disponibile, contatta il servizio di emergenza locale o d’assistenza di emergenza. Qui troverai tutte le istruzioni degli esperti sulle misure di pronto soccorso.

 

 

Quali piante non pericolose posso essere tenute in casa e in giardino senza preoccupazioni?

In qualità di padrone di un gatto, non devi rinunciare a un bel giardino o a una pianta da camera.

 

Puoi decorare il tuo appartamento a prova di gatto con:

  • Cactus di Natale (Schlumbergera)
  • Acero da fiore (Abutilon)
  • Ibisco (Hibiscus rosa sinensis)
  • Crassulacee (Crassula)

Nel giardino all’aperto puoi piantare senza preoccupazioni gerani(perlagonio),gelsomini (Jasminum) o erba di Cipro(Cyperus alternifolium). Lasciati consigliare dal tuo rivenditore di piante: la scelta di piante adatte ai gatti è ampia! Potresti rendere felice il tuo gatto domestico con un tipo di erba in particolare: l’erba gatta (Nepeta cataria)!

 

Loading...

Altri articoli che potrebbero interessarti