• Spedizione gratuita da 45 €
  • Reso gratuito entro 30 giorni
  • Più di 8.000 articoli
Eine Katze ist beim Tierarzt und ihr werden die Ohren gereinigt.

Infiammazione e parassiti: se l’orecchio del gatto è malato

Il nostro gatto domestico possiede le cosiddette “orecchie da lince”. Con le sue orecchie appuntite e dritte, percepisce frequenze fino a 65.000 hertz, tre volte di più dell’uomo. E non è tutto: i gatti possono girare le orecchie in modo indipendente e, grazie a una sofisticata traiettoria acustica, individuare i suoni con precisione anche in condizioni di buio assoluto. Le orecchie dei gatti vengono utilizzate anche per comunicare. Grazie alla posizione delle orecchie, il gatto segnala chiaramente a te e ai tuoi simili in quale stato d’animo si trova.

Loading...

Quali sono le malattie dell’orecchio del gatto?

Le orecchie di un gatto, quindi, sono molto versatili e sensibili, ma anche molto esposte e offrono una superficie di attacco per agenti esterni e patogeni.

 

Le malattie dell’orecchio più diffuse sono:

  • Influenze meccaniche causate da lesioni o corpi estranei: i padiglioni auricolari di un gatto sono ricoperti da peli sottili che impediscono allo sporco e ad altre particelle di entrare nell’orecchio. I gatti liberi che passano attraverso la vegetazione possono comunque raccogliere corpi estranei, come l’erba. Le risse con i simili o altri animali possono anche causare ferite. In questi casi, sono necessarie la cura della ferita e la rimozione di eventuali corpi estranei. Se quest’ultima non è possibile, non fare esperimenti, ma porta l’animale dal veterinario: lui dispone degli strumenti adeguati.
  • Infiammazione o altre malattie organiche: batteri e funghi possono causare un’infiammazione dell’orecchio esterno, ad esempio quando trovano una superficie di attacco nelle lesioni. Per questo motivo è importante l’igiene delle ferite. Tuttavia, dall’orecchio l’infiammazione può anche estendersi verso il naso o la gola fino al condotto uditivo, causando un’infezione dell’orecchio medio.
  • Infestazione parassitaria: i padiglioni auricolari sono una porta d’ingresso per gli ectoparassiti, come gli acari, che possono attaccare le cellule della pelle, moltiplicarsi e causare fastidiosi effetti collaterali.
  • Ascessi: le neoformazioni o le vescicole di sangue e pus nell’orecchio sono rare, ma possono causare al gatto disturbi che il veterinario può chiarire.

In che modo l’infezione dell’orecchio colpisce il gatto?

Un’infezione dell’orecchio che si diffonde da un focolaio in un’altra parte del corpo può essere difficile da vedere, perché l’orecchio appare intatto. Un segnale di allarme è l’alterazione dell’equilibrio causata dalla pressione nell’orecchio medio o interno. Anche se il gatto domestico non riesce a tenere la testa in posizione, guarda in modo strabico e mostra segni di dolore, la causa potrebbe essere l’infezione dell’orecchio. Se questi sintomi sono accompagnati da secrezioni nasali, è probabile che vi siano infezioni dell’orecchio causate da virus o batteri. La terapia è complessa: i collutori auricolari locali sono difficili da applicare nei gatti e gli antibiotici non sono sempre efficaci. Attenzione: In caso di disturbi dell’equilibrio, tendenza a inciampare e a correre in cerchio, potrebbe essere presente un’intossicazione acuta. Porta il gatto direttamente dal veterinario!

 

 

Cosa fare se il gatto ha degli acari nell’orecchio?

Gli acari dell’orecchio sono una delle malattie più comuni in un gatto. La causa non è assolutamente imputabile a un allevamento poco igienico. L’infestazione da acari è estremamente contagiosa e può essere trasmessa sia attraverso il contatto con i propri simili che con oggetti contaminati. La presenza degli acari dell’orecchio si manifesta con arrossamento, gonfiore e prurito persistente. Di conseguenza, si formano delle incrostazioni nell’orecchio, che, in casi estremi, formano un tappo e possono causare altre infezioni. La colorazione marrone delle secrezioni auricolari è tipica delle infestazioni da acari. In casi gravi, è possibile vedere l’infestazione a occhio nudo, senza dubbio il veterinario con un otoscopio può provare la presenza degli acari. La terapia consiste nella somministrazione di antiparassitari per un lungo periodo di tempo che vengono applicati su tutto il corpo e non solo sull’orecchio, perché gli acari possono spostarsi nel pelo. Il continuo grattarsi può anche causare deformazioni dell’orecchio.

 

Come posso pulire le orecchie del mio gatto?

In genere, i gatti si puliscono le orecchie da soli; solo in caso di malattia o parassiti, è necessario intervenire. Il condotto uditivo di un gatto è a forma di L. Ciò rende complicata la pulizia delle orecchie dei gatti, perché i gatti sono pazienti molto difficili e pulire l’orecchio risulta per loro doloroso. Quindi, fai attenzione. È vantaggioso se l’animale già da gattino è abituato a farsi toccare le orecchie. Il veterinario può prescrivere dei detergenti per le orecchie sotto forma di gocce. Non usare mai i bastoncini di cotone: potresti solo far scivolare lo sporco più in profondità nell’orecchio o ferire l’animale. Utilizza morbidi fazzoletti di cotone o di carta e strofina nell’orecchio dall’interno verso l’esterno. Il panno deve essere leggermente umido, ma l’acqua non deve penetrare nell’orecchio del gatto. Il detergente per le orecchie deve quindi essere applicato direttamente nell’orecchio. Agirà secondo le istruzioni del produttore. Lo sporco viene sciolto e il gatto può pulirsi da solo scuotendo la testa; il resto lo pulisci tu. Anche in questo caso: un aiutante per tenere fermo il gatto e un’atmosfera tranquilla ti facilita il lavoro. Se inizialmente temi di non riuscire a farlo da solo, i nostri veterinari di Dr. Maxi Zoo ti aiuteranno attraverso videochat, se vuoi. I veterinari rispondono anche alle domande sulla salute del tuo gatto in una consulenza online.

 

Loading...

Altri articoli che potrebbero interessarti