• Spedizione gratuita da 45 €
  • Reso gratuito entro 30 giorni
  • Più di 8.000 articoli
Eine Shottisch Fold im Gras.

Colpo di calore nei gatti: un intervento tempestivo può salvare la vita

I gatti amano il caldo. Possono trascorrere ore e ore a sgranchirsi sotto il sole. In pochi sanno che i gatti possono surriscaldarsi. Invece, anche nei gatti, la termoregolazione ha i suoi limiti. Se non hanno a disposizione un luogo fresco in cui rifugiarsi rischiano il surriscaldamento, il colpo di calore e il collasso circolatorio. Un intervento tempestivo può salvare la vita al vostro gatto.

Loading...

Come funziona la termoregolazione nei gatti?

I gatti hanno un pelo fitto e poche ghiandole sudoripare finalizzate al raffreddamento corporeo. Queste ultime sono situate, ad esempio, nelle zampe. I gatti regolano la temperatura corporea attraverso l’espulsione del calore dai vasi sanguigni sotto pelle nonché tramite le mucose della bocca e la lingua. In particolare, orecchie, viso e zampe hanno un’importante funzione di termoregolazione. Leccandosi, il gatto inumidisce il pelo e rafforza, così, l’effetto rinfrescante. Aprendo le fauci ed espellendo liquido, questo elegante felino si rinfresca in maniera intensiva. Tuttavia, questo gli riesce solo se la temperatura ambientale e l’umidità dell’aria non sono troppo elevate.

Quanto calore può sopportare un gatto?

I nostri gatti domestici se la cavano sorprendentemente bene con il calore. Questi animali indipendenti hanno l’istinto di cercare l’ombra o di tornare in un luogo fresco prima che sia troppo tardi. Con una temperatura estiva di 35 °C e oltre, la maggior parte dei gatti domestici non ha particolari problemi. Fanno eccezione i gatti anziani, malati o fortemente sovrappeso: in piena estate, questi ultimi non devono restare all’aperto nelle ore centrali della giornata. Inoltre, è importante che abbiano sempre a disposizione acqua fresca in abbondanza, perché l’abbondanza di liquidi è un fattore essenziale per la termoregolazione.

 

Info: il vero pericolo per i gatti è quello di non potersi allontanare da un luogo. Ad esempio quando un gatto viene lasciato in auto o su un balcone soleggiato.

I gatti possono surriscaldarsi?

I nostri amici a quattro zampe possono surriscaldarsi e, come conseguenza, avere un colpo di calore. Ai gatti semiliberi capita di rado, purché siano in buona salute e forma fisica. Il colpo di calore nei gatti è quasi sempre provocato dagli esseri umani. Può accadere se vengono lasciati in auto o sul balcone con la porta chiusa.

 

Quando i gatti si surriscaldano e la loro temperatura corporea raggiunge i 40 °C, questo provoca un rigonfiamento nel cervello, seguito da problemi circolatori fino al collasso. Anche se si dice che i gatti abbiano sette vite, un colpo di calore può provocarne la morte in breve tempo.

Quali sintomi rivelano un colpo di calore nei gatti?

Quando la temperatura è troppo calda per il gatto, egli reagisce con dei chiari segnali:

  • Respirazione a muso aperto con la lingua fuori
  • Miagolio
  • Ricerca incessante di un luogo fresco

Dopo questi primi segnali di surriscaldamento, la situazione può peggiorare se il gatto non riesce a trovare refrigerio. Se si manifestano i seguenti sintomi, il gatto è soggetto a colpo di calore:

  • Respirazione con la bocca difficoltosa e con la lingua da fuori, spesso con salivazione abbondante
  • Arrossamento delle membrane mucose
  • Vomito e diarrea
  • Movimenti incontrollati, barcollamento e disturbo dell’andatura
  • Dilatazione delle pupille
  • Aumento della temperatura corporea misurabile
  • Stordimento e apatia

Info: Come riconoscere un gatto apatico? Se un gatto rimane per lungo tempo immobile in un posto, nonostante non stia dormendo, non reagisce agli stimoli o ai rumori e non beve, si parla di apatia. Questo è sempre un segnale di allarme che richiede l’intervento urgente di un veterinario.

Se il gatto non riesce a rinfrescarsi tempestivamente, possono sopravvenire il colpo di calore e il collasso circolatorio. Mucose sbiadite o bluastre, spasmi, tremore e perdita di coscienza sono chiari segni di uno stato di choc. Il gatto muore di arresto cardiaco e respiratorio.

Cosa fare, in caso di surriscaldamento del gatto?

Un intervento tempestivo ma ponderato e adeguato è essenziale quando il gatto è surriscaldato. Portatelo immediatamente in un luogo fresco. Rinfrescatelo con salviette umide. Somministrare acqua fresca in abbondanza è utile per la regolazione della temperatura corporea. Se necessario, introducete l’acqua nella bocca del gatto con l’aiuto di una siringa. Anche l’umidificazione delle zampe e delle gambe può avere un effetto positivo sul vostro compagno a quattro zampe.

 

Info: nella fase di raffreddamento è importante non esagerare. L’acqua ghiacciata o da frigorifero non è adatta, perché può provocare uno choc a contatto con il corpo surriscaldato. La temperatura corporea deve scendere lentamente.

 

Se il gatto non è solo surriscaldato ma mostra anche chiari sintomi di colpo di calore e si presenta apatico, occorre prendere provvedimenti di emergenza. Quindi il gatto deve essere avvolto in un panno umido e portato direttamente presso un pronto soccorso veterinario. Il veterinario praticherà l’infusione per ripristinare i liquidi corporei e monitorerà intensivamente l’apparato circolatorio del gatto. Se il colpo di calore rischia di provocare danni conseguenti, il gatto domestico sarà ricoverato presso la clinica veterinaria.

Un gatto può incorrere in insolazione?

L’insolazione si ha quando la testa è eccessivamente esposta ai raggi solari. Si può definire un colpo di calore alla testa, che può verificarsi anche in una giornata mite o con temperature esterne piacevoli, se il gatto rimane esposto troppo tempo ai raggi del sole.

 

I sintomi, le conseguenze e i provvedimenti in caso di insolazione nei gatti sono simili a quelli per il colpo di calore.

Colpo di calore nei gatti in sintesi

  • È difficile che i gatti possano essere vittime di un colpo di calore, ma può succedere.
  • Quando la temperatura corporea raggiunge i 40 °C si rischiano problemi circolatori e danni al cervello.
  • Il raffreddamento è la misura di primo soccorso più importante.
  • È importante che il raffreddamento sia graduale.
  • La soluzione migliore contro il colpo di calore nei gatti è la prevenzione mediante protezione.
Loading...

Altri articoli che potrebbero interessarti

Stai cercando maggiori informazioni sui gatti?