• Spedizione gratuita da 45 €
  • Reso gratuito entro 30 giorni
  • Più di 8.000 articoli
Fünf Europäische Kurzhaar Kitten.

Il gatto europeo: una razza nobile ma umile

Se cerchi un felino robusto e dal carattere equilibrato, il gatto europeo potrebbe fare al caso tuo. Ama poter scorrazzare all'aperto e ha un carattere piuttosto caparbio. Il suo aspetto è molto simile a quello del gatto domestico comune (o gatto soriano): alcuni padroni rimangono infatti di stucco quando, durante la prima visita veterinaria, scoprono che il loro normalissimo micetto domestico è in realtà un gatto europeo di razza pura.

Loading...

Le differenze fra un gatto europeo di razza e un comunissimo gatto soriano sono difficilmente riconoscibili per un occhio inesperto. Non che sia importante; d’altronde, non importa se di razza, meticcio o addirittura ex-randagio: ogni gatto è bello per il suo padrone!

Carattere del gatto europeo

Grazie all’incrocio con il persiano, l’indole del gatto europeo è generalmente più tranquilla rispetto a quella di un gatto domestico comune. Si tratta di una razza mediamente più calma ed equilibrata di altre, il cui bisogno di girare libero è meno marcato; ciononostante, ama difendere il proprio territorio da qualsiasi infiltrato. Il carattere del gatto europeo dipende molto dal singolo animale; ci sono gatti coccoloni così come esemplari più scontrosi. Qualora tu non possa concedere al tuo gatto di girare all’aperto in semilibertà, dovresti per lo meno mettergli a disposizione un balcone o un giardino in sicurezza.

Cura ed esigenze del gatto europeo

Il manto corto e folto del gatto europeo non necessita di cure particolari. Spazzolarlo regolarmente può comunque essere d’aiuto durante il periodo della muta in primavera, anche per evitare che l’animale ingerisca palle di pelo. Inoltre, molti gatti adorano essere spazzolati, vivendo la cura del pelo come un momento di benessere. Per chi lavora fuori casa, è consigliabile considerare di prendere almeno due gatti: il gatto europeo è sì adatto alla vita da appartamento, ma meglio se con un compagno di gioco. Per quanto concerne la salute, il gatto europeo è generalmente robusto e poco cagionevole. Con gli esemplari in semilibertà, tuttavia, è necessario verificare periodicamente l’eventuale presenza di parassiti.

I colori del gatto europeo

Il gatto europeo è la “variante di razza” del gatto domestico comune e il suo aspetto risulta meno spettacolare di quello di altri gatti di razza. Proprio per la sua somiglianza con il gatto soriano, gli allevamenti di gatti europei sono tutt’oggi piuttosto rari. Come per il gatto domestico, la gamma di colori del gatto europeo è pressoché infinita: sono concessi tutti i colori e i motivi del pelo che compaiono in natura. Anche per quanto concerne il colore degli occhi non vi sono restrizioni. Attraverso l’allevamento di questa razza, sia le colorazioni che i motivi della pelliccia sono stati distinti più nettamente. Anche il colore degli occhi risulta solitamente più definito rispetto a quello dei gatti soriani. In allevamento vengono distinte all’incirca 30 colorazioni; in generale, esistono almeno 70 tonalità e varianti conosciute.

Eine Kurzhaar liegt in einer Wohnung.

La storia del gatto europeo

Le radici del gatto europeo e delle altre razze a lui affini risiedono in Egitto, dove i gatti venivano venerati per la loro eccezionale abilità nel cacciare i topi nei granai. Attraverso i romani, i discendenti del gatto selvatico africano si diffusero in tutto il mondo, adattandosi alle condizioni climatiche di ciascun luogo. Fu così che nacquero le diverse razze. Intorno all’anno 1000, i gatti erano già diffusi in tutta Europa: secondo gli studiosi, i gatti che si erano instaurati nei diversi territori cominciarono naturalmente ad accoppiarsi con gli esemplari selvatici del luogo. Nel corso del Medioevo, tuttavia, l’immaginario collettivo mutò profondamente e il gatto divenne un simbolo malefico. La strada della risalita, da alleato delle streghe a tenero animale domestico nel XX secolo, fu un percorso lungo e tortuoso. Il gatto europeo di razza nacque solo negli anni ’80, quando alcuni allevatori, specialmente nei Paesi scandinavi, si prefissero l’obiettivo di stabilire uno standard e nobilitare la razza. Così è nato il gatto europeo.

Particolarità del gatto europeo

Alcune colorazioni come cioccolato o il motivo colourpoint sembrano indicare che il gatto europeo sia stato incrociato anche con esemplari di razze non europee. Tali colori non sono tuttavia riconosciuti dagli standard di razza (niente scuse, non importa quanto adorabile possa essere questo micetto!).

Eine Europäisch Kurzhaar sitzt in einem Garten.

Scheda informativa Il gatto europeo

  • Razza
    Gatto europeo
  • Origine
    Europa
  • Dimensioni
    da medie a grandi, con una lunghezza di 80-100 cm dalla testa alla coda
  • Peso
    4-6 kg (femmina), 5-7 kg (maschio)
  • Conformazione
    possente, muscoloso, con un ampio petto
  • Forma della testa
    testa più rotonda rispetto a quella del gatto domestico, muso grande, naso mediolungo e orecchie arrotondate
  • Occhi
    rotondi e distanziati; tutti i colori sono concessi, purché abbinati al colore del pelo
  • Pelo e colore
    pelo corto e folto, con pelliccia di copertura lucente, in tutti i colori e i motivi ottenibili naturalmente senza incroci con altre razze
  • Cura del pelo
    non sono necessarie cure particolari
  • Caratteristiche
    eventuali colorazioni del pelo ottenute mediante incrocio (ad esempio colourpoint o cioccolato) costituiscono un criterio di esclusione dagli standard di razza
  • Carattere
    amichevole con le persone, equilibrato, tende a fidarsi di più rispetto al gatto domestico comune
Loading...