• Spedizione gratuita da 45 €
  • Reso gratuito entro 30 giorni
  • Più di 8.000 articoli
Ein Kitten sitzt im Katzenklo.

Sverminazione dei gattini: Consigli e informazioni sulla sverminazione del gatto

Vivono in un organismo ospite, ne modificano il metabolismo, si riproducono e depongono le uova. Quello che può sembrare un film di paura accade comunemente tra i mammiferi. I vermi parassiti sono molto frequenti nei gatti, colpiscono i gattini e talvolta si diffondono anche nell'uomo. Ecco perché è necessario sverminare regolarmente il gattino. Scopri tutto ciò che c'è da sapere.

Loading...

Come arriva il verme al gattino?

Un errore persistente tra i proprietari di gatti è credere che solo i gatti che escono all’aperto possano essere infettati dai vermi e che il loro gatto sia invece sano e non abbia bisogno di protezione dai vermi. Non è assolutamente vero: uno studio condotto dalla Università di medicina veterinaria di Hannover ha rivelato che un quinto di tutti i pazienti affetti da ascaris lumbricoides sono gatti da appartamento.

 

Ecco come arriva il verme al gattino:

  • Non tutti i vermi sono uguali: i vermi sono endoparassiti, ossia parassiti che infettano un organismo dall’interno, e si presentano in grande diversità. Non tutti i vermi infettano il tratto intestinale, altri sono specializzati nell’attaccare ospiti specifici. L’infestazione da vermi non avviene necessariamente attraverso il contatto con le feci.
  • Latte contenenti uova: le larve degli ascaris lumbricoides possono infestare i gattini attraverso il latte materno e quindi teoricamente si infettano prima di lasciare il nido per la prima volta.
  • Trasmissione di sangue: il gattino non ancora nato può essere infettato anche attraverso la placenta.
  • Sporcizia all’aperto: le uova e le larve dei vermi sono minuscole e sopravvivono per un certo periodo di tempo anche al di fuori di un organismo. In questo modo, le uova possono entrare in modo inaspettato anche nella casa più curata, ad esempio attraverso piccole incrostazioni di sporco nelle scarpe.
  • Carne: non solo le prede catturate nella natura possono essere fonti di vermi. Se l’animale segue un’alimentazione BARF che comprende carne cruda, è essenziale che questa venga conservata in congelatore per alcuni giorni prima di essere consumata.
  • Infestazione nascosta: a seconda del grado di parassitizzazione e della costituzione, un gatto infestato da vermi potrebbe non mostrare alcun sintomo. Se si ospita un nuovo gattino insieme al proprio gatto domestico asintomatico, esiste comunque il rischio di infezione.

Come faccio a riconoscere un'infestazione da vermi nel mio gatto?

Poiché il piccolo organismo del gatto non ha ancora sviluppato meccanismi di difesa, un’infestazione da vermi nei gattini di solito è riconoscibile grazie a sintomi chiari. Inoltre, i vermi, specialmente nel tratto gastrointestinale, sono pericolosi per il gatto, poiché compromettono l’assorbimento dei nutrienti. Inoltre, i vermi interferiscono con lo sviluppo di un sistema immunitario forte. Le conseguenze sono un aumento della produzione di globuli bianchi e alterazioni degli enzimi epatici.

 

Sintomi:

  • Addome gonfio: i gattini affetti da infestazione da vermi mostrano spesso un addome gonfio.
  • Carenze: gli effetti sono spesso pelo opaco o apatia.
  • Prurito nella zona anale: i gatti a volte cercano di alleviare questo problema facendo scorrere le natiche sul pavimento e leccando e pulendo più frequentemente quest’area.
  • Vomito e diarrea: anche se può essere poco gradevole, controlla da vicino il vomito e le feci del gattino. A volte sono visibili i vermi o i loro arti.

Se il tuo piccolo amico mostra uno di questi sintomi, è ora di portarlo dal veterinario.

Quando si deve sverminare il gattino?

Poiché il gattino può ereditare la sua prima infestazione da vermi attraverso l’organismo della madre, si raccomandano un’ispezione e un trattamento precoci.

 

Quando si deve sverminare il gattino:

  • un momento ottimale per la prima sverminazione del gattino è la terza o quarta settimana di vita. Di solito il veterinario preleva un campione di feci per verificare la presenza di vermi.
  • In questa occasione, anche la madre del gattino dovrebbe ricevere un trattamento antiparassitario parallelo. Attenzione: Un gatto in stato di gravidanza non deve essere sverminato con nessun farmaco! Esiste un rischio per il feto. Chiedi consigli sulle misure preventive.
  • Nei gattini, il trattamento contro i vermi viene solitamente (ma non sempre) ripetuto ogni 14 giorni fino alla settima settimana di vita.
  • Il trattamento successivo viene somministrato al quarto mese di vita. Le sedute successive si tengono nel sesto, nono e dodicesimo mese. Da quel momento in poi verrà seguito il “ciclo degli adulti” a seconda del gruppo di rischio.
  • Un medicinale vermifugo non dovrebbe mai essere somministrato contemporaneamente a una vaccinazione (la prima data di vaccinazione per il gattino è nella sesta settimana di vita). Se la sverminazione avviene prima di una vaccinazione, ne migliora l’effetto protettivo, poiché si evita un indebolimento dell’organismo da parte dei vermi. Il momento migliore per sverminare è una settimana prima della data della vaccinazione.
  • Importante da sapere: Se il gattino è infestato da pulci o pidocchi, deve essere sverminato di nuovo contemporaneamente all’uso di un repellente. La cosiddetta tenia del cetriolo viene trasmessa attraverso le pulci.

In cosa differiscono i diversi trattamenti antiparassitari?

I farmaci antiparassitari sono chiamati antielmintici. I principi attivi di questi farmaci uccidono o paralizzano in modo mirato i vermi. Le cure antiparassitarie possono essere somministrate in diverse forme. I gatti, in particolare i gattini, non sono pazienti collaborativi. I farmaci orali sotto forma di compresse sono i più difficili da somministrare. Somministrare una pillola direttamente in bocca o all’interno del cibo non è certo un compito facile. D’altra parte, mescolando un farmaco sotto forma di crema insieme al cibo o spalmandolo su uno snack gustoso, il gatto non si accorgerà della sua presenza e non lo sputerà. In alternativa, può essere somministrato con una siringa senza ago. I moderni preparati spot-on che vengono applicati sulla pelle nella zona del collo, della nuca o della schiena si sono dimostrati molto efficaci per i gattini.

 

Gran parte dei trattamenti contro i vermi che esistono oggi in commercio ha effetti ad ampio spettro. Tuttavia, i prodotti contro anchilostomi e nematodi di solito non sono efficaci anche contro la tenia a causa dei diversi principi attivi.

 

La quantità di vermifugo dipende dal peso corporeo del gattino. Se non sei sicuro della quantità di farmaco da somministrare, affidati al veterinario nella scelta e nel dosaggio del trattamento. Il sottodosaggio promuove la resistenza nei vermi, mentre il sovradosaggio può innescare altri effetti collaterali. Non esiste una risposta generale alla domanda su quanto sia costoso sverminare i gattini. I costi di un trattamento antiparassitario dal veterinario sono solitamente accessibili.

Come si previene l'infestazione da vermi?

Il trattamento antiparassitario neutralizza l’infestazione da vermi esistente annientando le varie fasi di sviluppo del verme nel gatto. Tuttavia, la sverminazione non è mai una profilassi contro la reinfezione. Pertanto, deve essere ripetuta regolarmente. A seconda del prodotto utilizzato, si consiglia di ripetere il trattamento contro i vermi ogni tre mesi; nel caso di gatti esclusivamente da appartamento con un rischio di infezione minore (ma non escludibile!), può essere sufficiente un ciclo annuale o semestrale. Se necessario, vanno eseguite ulteriori analisi delle feci e vanno effettuati altri esami. I farmaci per le infestazioni da vermi che colpiscono i gatti sono disponibili su prescrizione in farmacia. È fondamentale rivolgersi al veterinario, in modo che possa consigliarti il trattamento giusto. Allo stesso tempo, l’importanza della massima igiene nella lettiera e nell’area circostante non può essere sottolineata a sufficienza: questo già riduce il rischio di trasmissione per il gatto.

 

 

Non lasciare che un parassita infesti il tuo gattino e assicurati che l’animale venga sverminato regolarmente!

Loading...

Altri articoli che potrebbero interessarti