• Spedizione gratuita da 45 €
  • Reso gratuito entro 30 giorni
  • Più di 8.000 articoli
Ein Kitten liegt auf dem Sofa und fährt spielerisch die Krallen aus.

Il gatto durante la pubertà: gli "anni selvaggi" del gatto

Tutti i mammiferi vivono una fase che segna il passaggio da cucciolo a adulto: la pubertà. Il momento in cui inizia questo periodo difficile e la sua durata variano da specie a specie, ma anche all’interno della stessa specie varia a seconda della razza e del tipo individuale. Tuttavia la pubertà è sempre associata a complessi cambiamenti ormonali che influiscono sul comportamento dell’animale che vive questo periodo. Questa fase di sviluppo del tuo quattro zampe può essere per te una fase eccitante. Alcuni contesti ti aiuteranno a comprendere meglio il giovane gatto domestico.

Loading...

Quando entrano in pubertà i gatti?

L’organismo delle femmine dei gatti inizia a produrre ormoni sessuali circa nel terzo mese di vita. La maturità sessuale viene raggiunta dalle femmine tra il sesto e il nono mese. Per i gatti maschi invece, la pubertà inizia un po’ più tardi, circa a cinque mesi. Sono in grado di procreare, a seconda della razza, tra i nove mesi e il primo anno. La pubertà dei gatti dura quindi circa mezzo anno. In questo periodo, l’equilibrio ormonale degli animali cambia, influenzando il loro comportamento. Diversamente dagli esseri umani, i gatti in pubertà non subiscono cambiamenti esteriori evidenti, come accelerazioni della crescita o impurità cutanee, ma sperimentano una sorta di “cambio della voce”: la voce ha un timbro improvvisamente più adulto.

Come posso aiutare il mio gatto durante la pubertà?

Per convivere con il gatto domestico in pubertà è necessario avere pazienza e comprensione. Ricordati che l’animale è in una fase di comportamento impulsivo. Rispetta il suo sviluppo in un animale adulto. Anche se il tuo quattro zampe, con i suoi umori, le sue azioni e le ricadute sporadiche nel comportamento infantile mette il tuo sistema nervoso a dura prova: rimani rilassato. Gli animali particolarmente irrequieti possono essere calmati con i feromoni per gatto o con la somministrazione di erba gatta.

 

Chiedi consiglio al veterinario. Considera comunque che ora devi prendere una decisione di rilevanza medica importante: la castrazione. Se non si tratta di un animale da allevamento, è consigliabile sterilizzare in tempo entrambi i sessi, soprattutto quando si tratti di gatti semiliberi. Quando un gatto maschio entra in pubertà, il macho che è in lui prende il sopravvento. Nel peggiore dei casi, un gatto non castrato si preparerà alle uscite non appena lasciato il ruolo infantile per andare a confrontarsi con altri gatti o a cercarsi le gatte in calore. Gli animali possono percorrere chilometri di distanza da casa, possono perdersi, essere investiti dalle macchine o cadere vittima di altri pericoli. Inoltre, aumenta il rischio di contrarre malattie da parte di altri gatti o quello di ferirsi gravemente durante i combattimenti.

 

Per le femmine di gatto, la castrazione è fortemente consigliata: da un lato, evita la nascita i gattini indesiderati, dall’altro, anche i gatti di sesso femminile emettono degli odori che i gatti maschi avvertono da chilometri di distanza. Infine, le femmine di gatto possono andare in calore ogni mese durante il periodo estivo e per l’animale queste sono fasi di enorme stress. Le castrazione del gatto è un intervento di routine per il veterinario. Vengono eseguiti in ambulatorio in anestesia generale.

Ci sono razze di gatti che maturano presto e altre tardi?

Le razze orientali come il gatto Siamese, sacro di Birmania e l’Abissino sono considerate particolarmente precoci: le femmine possono raggiungere l’età fertile già a 4-5 mesi. Le razze più grandi, come il Maine Coon e i gatti della foresta norvegese, invece, raggiungono la maturità sessuale a circa un anno di età e solo a tre anni raggiungono la maturità fisica. I gatti a pelo lungo di solito diventano sessualmente maturi più tardi rispetto alle razze a pelo corto.

Qual è il comportamento dei gatti durante la pubertà?

Per quanto riguarda i comportamenti puberali dei gatti, questi non sono molto diversi nell’umore e nelle azioni da quelli degli adolescenti umani.

Comportamenti

  • Cambiamenti di umore: da giocherelloni stupidelli a depressi con lo sguardo fisso fuori dalla finestra? La rilassante sessione di coccole finisce di punto in bianco con sibili e zampate? I gatti puberali si trovano in un saliscendi di emozioni: il loro umore può cambiare da un momento all’altro.
  • Apatia: né il cibo preferito né un giocattolo allettante suscitano l’interesse del tuo quattro zampe? Anche durante la pubertà del gatto è normale la presenza di momenti di svogliatezza. Osserva attentamente questa letargia: se persiste, potrebbe anche trattarsi di un sintomo di malattia.
  • Comportamento oppositivo: il quattro zampe fa finta di non sentire quando lo chiami o non smette di graffiare il divano? Durante la pubertà, i messaggi del proprietario vengono ignorati provocatoriamente.
    Birichinate e vandalismo: se al tuo giovane gatto vengono in mente le idee più strane, fa scherzetti e ogni tanto danneggia anche qualche cosa, non sta deliberatamente cercando guai. Prendi il disordine nell’appartamento con umorismo.
  • Manie di grandezza: alcuni gatti sviluppano una particolare temerarietà durante la pubertà. Ciò può evidenziarsi nelle arrampicate estreme come nella provocazione di avversari più forti.
    Superare i limiti: in realtà il tuo quattro zampe sa bene che non può far sparire la salsiccia dal tavolo della colazione eppure continua a provarci? Quando un’azione già proibita con chiarezza viene improvvisamente rifatta, il gatto sta cercando di capire fin dove può arrivare la sua libertà. Imposta limiti decisi, ma affettuosi, per il tuo piccolo birichino.
  • Il calore: al risveglio degli istinti sessuali, i gatti intraprendono iniziative per verificare le loro prime capacità sessuali. I gatti si rotolano sul pavimento miagolando a squarciagola e possono diventare fastidiosamente appiccicosi e affettuosi.
    Il gatto maschio invece attiva la variante maschile del comportamento sessuale vale a dire, il marcare: spruzza con un’urina carica di feromoni (odore maleodorante per l’olfatto umano) per delimitare il proprio territorio, dare un avvertimento agli avversari e stupire l’universo femminile.
  • Comportamento dei generi: straordinariamente, i gatti durante la pubertà sviluppano comportamenti sessuali specifici. Mentre le gatte tendono a essere sempre più interessate agli oggetti e, ad esempio, amano giocare con i topolini di stoffa, i gatti si fanno sempre più temerari e amano esagerare e azzuffarsi.
Loading...

Altri articoli che potrebbero interessarti