• Spedizione gratuita da 45 €
  • Reso gratuito entro 30 giorni
  • Più di 8.000 articoli

Perché il collare con il campanellino per i gatti è pericoloso

Li si vede soprattutto al collo di gatti essenzialmente domestici: un collare con un campanellino che, nelle intenzioni, dovrebbero rassicurare i proprietari di Micio. Le principali motivazioni per mettere un collare con un campanellino sono infatti legate alla sicurezza e al controllo dell’animale quando si dovesse avventurare fuori casa: il campanellino permette di sapere sempre più o meno dove si trova il gatto e sul collare ci sono le informazioni sui proprietari, come numero di telefono o indirizzo di casa, per poterli rintracciare nel caso in cui il gatto si dovesse smarrire. Tuttavia collare e campanellino potrebbero essere davvero pericolosi per un gatto, soprattutto se esce di casa e gironzola in giardino.

 

Perché è pericoloso il collare con il campanellino per il gatto

Partiamo da una prima considerazione: il gatto è un animale silenzioso e riservato e un campanellino attaccato al collo, che tintinna a ogni passo, non è quanto di più naturale ci sia in natura. Anzi. Vero che allontana le possibili prede ma è anche vero che il gatto, prima o poi, potrebbe innervosirsi sviluppando comportamenti aggressivi o timorosi.

Ovviamente poi un tintinnio continuo potrebbe deteriorare l’udito dell’animale, con potenziali conseguenze anche gravi, basti pensare al fatto che il gatto si affida anche all’udito per scansare i pericoli.

Infine c’è il pericolo di strangolamento: non solo se il gatto dovesse provare a togliersi collare e campanellino ma anche nel caso in cui l’uno o l’altro dovessero rimanere impigliati in rami, arbusti o altro.