• Spedizione gratuita da 45 €
  • Reso gratuito entro 30 giorni
  • Più di 8.000 articoli

Cosa fare se il gatto mangia l’erba

Non è raro vedere il proprio gatto che mangia l’erba e poi vomita. benché questo sia un comportamento normalmente associato ai cani anche per i gatti ci sono alcuni giustificati e naturali motivi per cui brucano in giardino oppure mordono le piante di casa.

Perché il gatto mangia l’erba

La domanda sul perché il gatto mangia l’erba ha essenzialmente due risposte. La prima riguarda l’igiene e la salute dell’apparato digerente: mangiarla permette infatti al gatto di vomitare o di scaricarsi sfruttandone il potere lassativo. La seconda ha a che fare con il bisogno di integrare la propria alimentazione con nutrienti utili alla sua salute.

Il gatto mangia l’erba e poi vomita

Come per i cani, è abbastanza normale che un gatto si induca il vomito. Nel tratto superiore dell’apparato digerente possono infatti fermarsi peli, propri residuo della pulizia o di animali catturati e mangiati, o altre parti di cibo o sostanze che l’animale non riesce a ingerire e digerire. L’erba ha la capacità di provocare il vomito e con il rigurgito il gatto si libera di pezzi di cibo rimasti bloccati, insetti ingeriti, batteri, polvere peli, lume o altro.

Il gatto mangia l’erba e poi ha la dissenteria

Talvolta l’erba mangiata dal gatto supera il primo tratto dell’apparato digerente e arriva nell’intestino. In questo caso la conseguenza è una temporanea dissenteria che permette al felino di scaricarsi e liberarsi di una stipsi fastidiosa o dell’aria contenuta nella pancia.

Favorire l’assunzione di acido folico

Benché il gatto non ne sia consapevole, l’erba può contenere anche dell’acido folico, che serve alla produzione di emoglobina che a sua volta è utile per il trasporto dell’ossigeno nel sangue. Questo è quindi un comportamento ancestrale messo in atto dai felini per integrare la propria alimentazione con sostanze utili alla loro salute.

Cosa fare se il gatto mangia l’erba

Tendenzialmente, per un gatto che vive libero o semilibero, mangiare talvolta dei vegetali per provocare un rigurgito o la pulizia dell’intestino è un comportamento del tutto normale. Altrettanto in via generale un gatto che vive in casa e che si nutre solo del cibo fornitogli dai suo proprietari, secco o umido, non dovrebbe avere né problemi digestivi né bisogno di integrazione e al massimo potrebbe mangiare dei fili o delle foglie delle piante di casa per la necessità di liberarsi di polvere, peli o insetti.

Per cui se il fatto di mangiare dell’erba è un comportamento saltuario non c’è da preoccuparsi e non bisogna fare niente. Diverso invece il caso in cui il gatto mangia l’erba continuamente o compulsivamente: in questo caso potrebbe essere il segnale di qualche problema digetsivo grave e che non si risolve con i metodi naturalmente messi in atto dai felini. In questo caso è bene rivolgersi prontamente al veterinario per un approfondimento e degli esami specifici.