• Spedizione gratuita da 45 €
  • Reso gratuito entro 30 giorni
  • Più di 8.000 articoli
Eine Katze versteckt sich unter einem Schrank.

Far ambientare gatti timidi: ci vorranno tanto amore e tanta pazienza

Un nuovo gatto si è trasferito da te e sei ansioso di stare con il tuo nuovo coinquilino. Ma non appena hai aperto il trasportino, l’animale scompare come un fulmine sotto l’armadio più vicino e non pensa minimamente di uscire volontariamente allo scoperto? Non devi demotivarti: ora è necessario che tu sia calmo e paziente. Perché se scopri che il nuovo gatto è estremamente ansioso o riservato, devi avere un atteggiamento prudente. Una gestione non corretta della situazione può rovinare molto rapidamente tutti gli sforzi per ottenere la fiducia dell’animale. Con alcune semplici azioni, potrai rendere la situazione meno stressante per tutti.

Loading...

Perché il tuo nuovo gatto è così timido?

Alcuni gatti non sembrano avere paura: ovunque mettono la zampa, si sentono a casa e hanno tutto sotto controllo. Per questi mici sicuri di sé è facile abituarsi a una nuova casa. Ma naturalmente ci sono anche gatti introversi che non familiarizzano subito. Osservano prima di tutto il nuovo ambiente assicurandosi che sia sicuro. Se pensi che il tuo gatto domestico era più a suo agio presso l’allevatore, il padrone precedente o un rifugio per animali, ricorda: lì era nel suo habitat familiare. Un cambiamento improvviso di posto, l’arrivo in una stanza dove tutto ha un aspetto e un odore diversi, può disturbare un gatto sensibile. L’animale deve prima scoprire cosa c’è in ogni stanza, dove si trovano la ciotola e la lettiera, dove è presente un davanzale o un’altra area sicura. Solo in una seconda fase il gatto si occuperà di familiarizzare con le persone o di altri animali domestici.

Nahaufnahme einer Katze.

Quando si adotta un gatto con una storia sconosciuta, cose davvero normali come la lavatrice o il colore del divano possono spaventarlo perché lui li associa a ricordi sgradevoli. Se il tuo nuovo compagno di casa è un ex randagio, potrebbe vedere per la prima volta l’interno di un appartamento: tutto è nuovo, tutto potrebbe essere pericoloso. Anche l’improvvisa separazione dai fratelli cuccioli, dagli amici gatti del rifugio o da persone di fiducia può segnare un gatto. Ci vuole tempo. E bisogna pianificare di conseguenza.

 

A volte può accadere che il tuo compagno di casa di vecchia data prenda improvvisamente le distanze e sia spaventato. Vai alla ricerca delle cause principali: l’animale ha avuto di recente dei traumi? Hai spaventato inavvertitamente l’animale? Se non si riesce a determinare il motivo del comportamento del tuo amico a quattro zampe e se entro pochi giorni non si rilassa, è necessario rivolgersi al veterinario: il gatto potrebbe essere malato, motivo per qui è diventato più sensibile.

Com’è possibile far ambientare un gatto pauroso?

Ora il gatto è lì, sta seduto sopra o sotto l’armadio e non ha l’impressione di voler lasciare il suo nascondiglio. Osserva attentamente il gatto quando sei a casa, quindi cammina tranquillamente davanti a lui, senza spaventarlo.

Per creare un ambiente quanto più possibile calmo per il tuo gatto pauroso, segui i punti seguenti:

  • Preparazione: prima che il gatto entri nella sua nuova casa, la cuccia, l’albero tiragraffi, i giochi la lettiera, la ciotola dell’acqua e del cibo devono essere pronti. Se ci sono già altri gatti o animali domestici, metti tutti questi oggetti in una stanza riservata solo per il nuovo arrivato e che non siano accessibili per tutti gli altri animali e i bambini.
  • Alimentazione: posiziona la ciotola e riempila in modo che il gatto possa vederti quando lo fai anche quando si trova nel suo nascondiglio. Posiziona la ciotola in vista. Parla con il gatto e rivolgiti a lui chiamandolo con il suo nome. Ma non cercare di toccarlo o di farlo uscire dal suo nascondiglio. Inoltre, evita il contatto visivo diretto: i gatti si sentono minacciati quando vengono “fissati”.
  • Lascialo tranquillo: allontanati e lascia che scelga quando e per quanto tempo uscire dal nascondiglio, sia per mangiare che per scomparire altrove. Questo non significa che devi evitare la sua stanza: muoviti liberamente come sempre in casa, parla con il gatto senza importunarlo. Fai fare a lui il primo passo e lascialo ispezionare l’appartamento quando è pronto a farlo: forse all’inizio vuole rimanere semplicemente al buio, per sentirsi protetto.

Come si può far abituare un gatto timido alla presenza delle persone?

Dopo un po’ di tempo, il gatto capirà che il nuovo ambiente è sicuro e che la persona che gli porta il cibo non è cattiva. Se l’animale non scompare più quando sei presente, puoi iniziare a entrare in contatto con lui. Cerca di attirare il gatto chiedendogli di giocare con lui con un suo gioco. Giocattoli distanziati, come una canna da pesca per gatti o una pallina arrotolata, possono aiutare a rompere il ghiaccio. Lascia sempre al gatto la possibilità di ritirarsi, non seguirlo e rispetta i suoi segnali di difesa. Questa procedura può richiedere molto tempo, ma darà i suoi frutti. Istruisci gli ospiti a ignorare il nuovo gatto, a meno che non si senta fiducioso e non si avvicini volontariamente.

Eine Katze spielt mit ihrem Spielzeug.

 

Giochi per gatti

Vai al negozio online

Fiducia in base all’istinto: rafforzare l’amicizia con gli snack

Oltre che con un giocattolo, puoi convincere un gatto con uno snack allettante per fargli capire le tue intenzioni pacifiche: una volta che sei riuscito a catturare l’attenzione del timido gatto, puoi attirarlo da lontano con una ricompensa o lasciarlo andar via. Se si lascia convincere con snack e ricompense, hai trovato il modo per ridurre la distanza a poco a poco. A un certo punto, il gatto mangerà lo snack direttamente dalla tua mano e alla fine si lascerà accarezzare da questa mano “amichevole”.

 

Loading...

Altri articoli che potrebbero interessarti