• Spedizione gratuita da 45 €
  • Reso gratuito entro 30 giorni
  • Più di 8.000 articoli
Eine Katze sitzt auf einem Schreibtisch.

Gatto in appartamento: i gatti domestici

Il lusso di avere una casa in mezzo al verde o un grande giardino, purtroppo, oggi non è per tutti. Ciononostante, il bisogno di compagnia animale è elevato anche in chi vive in città. Grazie alla sua grande adattabilità, il gatto si dimostra un animale domestico ideale per chi ama gli animali domestici che vivono in un appartamento. Diversamente dal cane, il gatto non deve essere portato fuori, i suoi costi di manutenzione sono gestibili, può stare da solo per ore e il fattore coccole è alto. Ma che aspetto ha un appartamento adeguato dal punto di vista del gatto? Scopritelo in questo articolo.

Loading...

Dovreste anche pianificare, se possibile, di farlo vivere con un suo simile, a condizione che il vostro gatto sia sociale e che tolleri di vivere con altri animali. In questo modo i due felini possono interagire tra loro quando voi non ci siete.

 

 

Posso tenere un gatto in appartamento?

Prima di scegliere come coinquilino un gatto o prima di trasferirvi in una nuova casa come proprietario di un gatto: Studiare il contratto di affitto e leggere attentamente ogni riga. Perché non dappertutto i gatti sono accettati. Se il contratto di affitto specifica che cani e gatti non possono essere tenuti, la presente disposizione è vincolante.

 

Le cose cambiano se il contratto di affitto vieta qualsiasi tipo di animale. Ciò potrebbe avere effetti anche su animali come pesci ornamentali o parrocchetti ondulati, che potrebbero compromettere in modo inappropriato i diritti della personalità di un affittuario. Se il contratto di locazione non esclude in modo esplicito la possibilità di tenere un gatto, allora è consentito ai sensi della legge attuale. La formulazione più comune nei contratti di locazione è che tenere un gatto richiede l’autorizzazione del proprietario, ma può essere vietato solo in casi fondati. Ciò che può essere considerato una giustificazione logica dipende di nuovo dal singolo caso. Inoltre, l’allevamento di più di due gatti nell’appartamento in affitto può essere problematico, non solo per motivi di legge.

 

 

Come faccio a condividere l’appartamento con i gatti?

Quando condividete il vostro appartamento con dei gatti, la dimensione dell’appartamento è importante. Si consiglia una superficie di almeno 60 mq per una famiglia con due gatti. Inoltre, ricordate che per ogni gatto avete bisogno di una lettiera per gatti più una toilette aggiuntiva e un albero tiragraffi di dimensioni sufficienti, cose che occupano il pavimento. In un bagno piccolo, l’installazione delle lettiere può essere un problema. Tuttavia, dal punto di vista dei gatti, la dimensione dell’appartamento è meno importante della qualità dell’appartamento. Dare agli animali abbastanza stimoli per muoversi ed esplorare può aiutare i gatti a vivere una vita equilibrata all’interno dell’appartamento.

 

È necessario che l’animale abbia abbastanza possibilità di divertirsi o, nel caso di un gatto conviviale, un compagno con cui giocare: La noia porta a un declino mentale, che a sua volta può portare a cattive maniere. Dedicate al gatto lunghe ore di gioco e coccole. È importante che gli animali possano partecipare all’azione all’aperto.

 

Tutti i gatti trovano interessante guardare fuori dalla finestra. Non a caso, il cuscino da davanzale è il posto preferito da molti gatti. Assicuratevi di avere a disposizione almeno un davanzale con una vista interessante, che non sia ostruita da piante da appartamento o soprammobili. Un comodo cuscino sarà un posto perfetto per il gatto. Naturalmente, l’ideale è che la vostra casa abbia un balcone a prova di gatto, così che il gatto possa godere dell’aria fresca. In alternativa, è possibile fissare una rete di protezione sulla finestra.

 

 

Zona esterna del balcone: Cosa devo sapere?

I gatti che non conoscono la vita all’aperto di solito riescono a gestire bene l’ambiente domestico. Ciononostante, l’accesso libero al balcone o almeno a una finestra protetta, che a volte è aperta, è un arricchimento meraviglioso per il gatto e offre molti interessanti stimoli: suoni, influenze atmosferiche, odori e, non ultimo, osservazioni entusiasmanti. Tuttavia, il balcone deve essere a prova di gatto. Ciò è importante anche per quanto riguarda il contratto di affitto: è possibile che sia consentito tenere i gatti in appartamento, ma il locatore non può utilizzare una rete di protezione per gatti. Una rete o una griglia di protezione per gatti è tuttavia essenziale per l’accesso libero al balcone. È facile che un gatto non stia attento e cada dal balcone, ad esempio perché è distratto da una farfalla che svolazza. I gatti non devono poter passare attraverso la ringhiera del balcone, né salirci sopra o saltare dal balcone. Anche il percorso per raggiungere il balcone adiacente deve essere bloccato, in modo che gli animali non possano estendere il loro territorio all’appartamento adiacente.

 

Il gatto ha abbastanza spazio in un piccolo appartamento?

Anche in una piccola casa o in un monolocale è possibile tenere dei gatti, se lo spazio è sufficiente.

 

Consigli e trucchi per spazi più piccoli:

  • Stanze alternative: Come regola generale, due stanze in casa devono essere liberamente accessibili per i gatti. Questo è possibile anche in un monolocale, dove si trovano in genere un bagno separato e un corridoio e spesso una cucina separata.
  • Tour del territorio: Per la qualità dell’abitazione del gatto è importante che il suo spazio vitale si divida in diverse stanze, quindi ad esempio ci deve essere una separazione spaziale tra sonno, cibo e servizi igienici, in modo che il gatto possa essere incoraggiato a muoversi e a esplorare la zona della casa. In un monolocale, è possibile creare spazi chiusi anche con divisori. È importante che il gatto non abbia mai il controllo dell’intero territorio.
  • Mobili compatti: Ci sono mobili salvaspazio per gatti per piccoli appartamenti: Un cilindro tiragraffi al posto delll’albero tiragraffi consente al gatto di arrampicarsi e avere una cuccia tutta per sé e la lettiera ad angolo per gatti è un compromesso per i bagni più piccoli.
  • Espansione verso l’alto: se potete sollevare l’area di arrampicata del gatto fino a un piano più alto con le tavole a parete, questo amplia la zona giorno del gatto.
Loading...

Altri articoli che potrebbero interessarti