• Spedizione gratuita da 45 €
  • Reso gratuito entro 30 giorni
  • Più di 8.000 articoli
Hund sitzt auf Wiese und gibt Mann Pfote

Allenamento del cane e intrattenimento adeguato alla specie

In qualità di padroni attenti, vi sarete certamente imbattuti nei concetti di “Intrattenimento adeguato alla specie” e “Allenamento per cani”. La maggior parte delle volte, probabilmente vi sarete imbattuti in innumerevoli possibilità di intrattenimento per cani. Quali sono però quelle adatte al vostro cane? E che cosa si intende esattamente con questi concetti? Scoprite qui tutto questo.

Loading...

Che cosa significano intrattenimento e allenamento adeguati alla specie?

Sentiamo spesso parlare dei concetti di intrattenimento e allenamento in questo contesto. Non si tratta di intrattenere il cane fino al punto da farlo stancare. In inglese viene utilizzata l’espressione “canine enrichment”, più adatta a esprimere l’obiettivo, ovvero l’arricchimento della vita del cane. Si tratta di riempire la quotidianità del cane con opzioni adeguate al suo spettro comportamentale naturale. Esercitarsi assecondando il suo comportamento naturale rientra nei bisogni di base del cane.

Una strategia di intrattenimento ragionevole si basa su quattro pilastri

Infografik Hund richtig beschäftigen

Idealmente, questi quattro componenti sono concatenati l’un l’altro. Nel caso vi siate spaventati: non temete, non è così difficile! Al contrario. Nel naturale comportamento del vostro cane sono presenti bisogni come correre, scavare buche, rotolarsi, rincorrere, cercare tracce, preparare il mangime, difendere il territorio, giocare con i propri simili e fare lunghe e soporifere dormite. Il vostro cane non si aspetta da voi un programma di animazione 24/7. Si aspetta che il capo branco introduca alcuni compiti nella routine quotidiana che il cane, con i suoi mezzi, sia in grado di svolgere, e che lo faccia sentire libero di essere un cane, il tutto senza dimenticare il suo ruolo nel branco.

Guardate qui! Giochi di intelligenza per cani

In che modo allenare la mente del cane?

I cani sono animali curiosi fino in età avanzata e hanno la capacità sorprendente di sviluppare strategie per risolvere i problemi. Queste capacità cognitive rischiano di atrofizzarsi se non vengono stimolate. Si tratta semplicemente di allenare la mente del cane a risolvere piccoli problemi alla sua portata. Cercate di introdurre delle “sfide” nella sua quotidianità. Potete farlo a casa, utilizzando giocattoli per cani specifici, o in natura: attività di fiuto, giochi di riporto, giochi di abilità e intelligenza, giochi di ricerca, sessioni di nascondino, ovvero qualsiasi situazione di addestramento che gli lasci la libertà di riflettere e di scegliere tra le sue possibilità di azione. In particolare, nelle strategie di risoluzione dei problemi dei cani, si nota spesso l’orientamento alla cooperazione con l’essere umano. I cani cercano attivamente l’aiuto dei loro padroni e possono imitare la mimica dell’uomo e interpretare i gesti di indicazione. Per questo è così divertente giocare con i cani! Ma l’allenamento mentale non è solo divertente, è anche utile a mantenere una mente attiva: è stato dimostrato che un regolare intrattenimento con stimolazione mentale ritarda e rallenta la comparsa di sintomi di demenza.

Hund beim Fährten auf Wiese

Qual è l’allenamento fisico giusto?

Due fattori determinano la risposta essenzialmente: lo stato di salute e l’età del cane. Spesso pensiamo erroneamente che i cani anziani debbano riposare. Sebbene sia vero che non si può richiedere prestanza fisica sportiva a un muso grigio, è anche vero che troppo poco movimento può danneggiare muscoli e articolazioni. La soluzione è il movimento nella giusta misura. Infatti, anche il contrario è controproducente, e questo vale anche per i cani giovani e in forma splendida. Non si tratta di allenare il cane fino a stremarlo, ma di offrirgli un movimento sano e adeguato alla specie. Spesso è sufficiente una passeggiata nella natura, preferibilmente senza guinzaglio. I cani sani corrono anche volentieri a seguito della bicicletta o si divertono a nuotare in acque fresche.

In che modo allenare il cane alla socialità?

Per una vita sana del cane è indispensabile il contatto con i suoi simili. Se di adottare un secondo cane non se ne parla, è importante che il cane venga a contatto con compagni della sua stessa specie in altro modo. È importante tenere in allenamento anche la comunicazione e il comportamento con gli altri cani. Se il vostro cane passa poco tempo con i suoi simili, non sarà più in grado di interpretarne il linguaggio corporeo e reagirà con ansia e aggressività agli incontri. Consiglio: se non ci sono cani tollerati nelle vicinanze, vale la pena dare un’occhiata sui social. Quasi ogni regione ha il suo gruppo di amanti dei cani, che si incontrano per fare attività insieme.

Zwei Hunde spielen gemeinsam auf einer Wiese

Di quale allenamento specifico per la razza ha bisogno il vostro cane?

Allenare il cane in base alla razza significa proporgli attività che per lui sono innate o per cui è stato allevato. Poiché questo spesso non è possibile, sta a voi scegliere attività sostitutive idonee. Ad esempio, un retriever troverà sicuramente divertenti attività da riporto come l’allenamento con pupazzo, a un husky potrete proporre sport da traino e a un cane da pastore potrete offrigli una treibball. Spesso è anche d’aiuto programmare degli incontri con cani della stessa razza. Ai levrieri piacciono le corse divertenti, ai terrier scavare sottoterra e dare spettacolo mentre ringhiano e ai boxer i giochi con la palla e gli oggetti da trascinare.

 

Con alcune razze da lavoro può essere difficile trovare delle alternative. I cani da guardiania, ad esempio, desiderano controllare un gregge e un territorio. Questo lascia difficilmente spazio ad alternative. Nell’interesse di questi animali, occorre valutare al momento dell’acquisto se possiamo o meno garantire a questi cani una vita adeguata alla specie.

Come capire se il cane è annoiato o sovreccitato?

Se i cani ricevono pochi stimoli della materia grigia o se vengono stimolati troppo fisicamente, presto o tardi questo avrà sicuramente delle ripercussioni sul loro comportamento. È interessante notare che i segnali di noia e frustrazione sono spesso identici a quelli di sovrastimolazione e sovreccitazione.

 

I comportamenti che seguono denotano noia o sovrastimolazione:

  • Il cane è iperattivo e fa fatica a tranquillizzarsi.
  • Abbaia in continuazione senza motivo.
  • È eccessivamente affettuoso.
  • Si comporta in modo impulsivo, è irritabile e ha poca pazienza.
  • Non risponde più al richiamo e va alla ricerca di avventure.
  • Si lecca o mordicchia le zampe o altre parti del corpo.
  • Distrugge o danneggia mobili o oggetti.
  • Mostra comportamenti stereotipati, come cacciarsi la coda.
  • Appare senza energia e depresso.
  • Ha poco o troppo appetito.
  • Soffre di nuove ansie e si riprende a fatica da situazioni stressanti.

Importante: naturalmente possono esserci dei motivi di salute alla base di questi comportamenti. In caso di dubbi, contattate sempre il vostro veterinario.

Quanto tempo occorre pianificare?

Una risposta univoca non è possibile. Le esigenze delle singole razze e, non dimentichiamolo, delle singole personalità dei cani sono estremamente diverse. È importante pianificare del tempo da trascorrere quotidianamente con il vostro fedele amico. Tre passeggiate della durata totale di almeno due ore rappresentano già un buon inizio. Riservate del tempo nella vostra agenda per il gioco e affidatevi al vostro istinto. E non dimenticate un momento per le coccole! La pigrizia è uno degli hobby più amati dai cani: il vostro amico dorme 12-14 ore al giorno. Bisogna pur rielaborare tutte queste esperienze!

Il vostro tesoro ha degli hobby preferiti che vuole condividere con voi?

Siamo curiosi di conoscere i vostri commenti, oppure pubblicate un’istantanea del vostro tesoro alle prese con il suo hobby sulla nostra pagina Instagram!

Loading...

Altri articoli che potrebbero interessarti

Panoramica degli altri argomenti