A causa dell’elevato numero di ordini i tempi di consegna potrebbero allungarsi

  • Spedizione gratuita da 45 €
  • Reso gratuito entro 30 giorni
  • Più di 8.000 articoli

Veterinario gratis per chi non se lo può permettere?

Una proposta di legge che prevede il veterinario gratis per chi non se lo può permettere è appena stata depositata alla Camera dei Deputati: si tratta di una iniziativa cosiddetta bipartisan, che ha raccolto quindi il sostegno sia dei partiti di maggioranza che di quelli di opposizione, e che prevede che il servizio sanitario veterinario convenzionato sia gratuito per le persone appartenenti alle fasce della popolazione meno agiate.

 

Gli animali da compagnia come servizio sociale

Secondo i promotori della legge gli animali da compagnia rappresentano un vero e proprio servizio sociale, per esempio nel caso di persone anziane e sole, e quindi da tutelare anche grazie all’intervento del sistema sanitario nazionale.

La proposta di legge, come riporta Repubblica.it, prevede che le prestazioni veterinarie siano in convenzione, cioè gratuite, per tutti coloro che rientrano nella cosiddetta no-tax area, ovvero con redditi inferiori a 7mila euro l’anno, e anche nei casi di animali abbandonati o dispersi e curati da associazioni senza fini di lucro.

 

Cosa prevede la legge sul veterinario gratis

La proposta di legge prevede anche l’istituzione dell’anagrafe sia canina che felina a livello nazionale. Al momento infatti l’anagrafe canina, e quella felina per chi aderisce, è istituita su base regionale tanto che, qualora un animale si perdesse o venisse abbandonato fuori dalla propria regione di residenza, sarebbe pressoché impossibile risalire al proprietario.