A causa dell’elevato numero di ordini i tempi di consegna potrebbero allungarsi

  • Spedizione gratuita da 45 €
  • Reso gratuito entro 30 giorni
  • Più di 8.000 articoli

Perché il cane ruba scarpe, calze e ciabatte

Capita soprattutto con i cuccioli ma quello del cane che ruba scarpe, calze, ciabatte e altri indumenti del suo proprietario è un comportamento abbastanza diffuso anche tra gli esemplari adulti, tanto che sono numerosi i padroni che si chiedono perché lo faccia. Le motivazioni per cui il cane si appropria di oggetti delle persone che costituiscono la sua famiglia sono molteplici ma di sicuro ce n’è una da escludere: non lo fa per dispetto.

Perché il cane ruba scarpe, calze e ciabatte

Succede quando siamo fuori casa, con il cane che prende scarpe, calze e ciabatte e le trasporta in giro, lontano dai luoghi in cui le avevamo lasciate, e ci gioca, le mordicchia o ci dorme sopra; e succede anche quando siamo in casa. Rubare gli oggetti non è un dispetto che Fido ci fa, anche perché i cani non sono in grado di pensare in termini di ricatto nei nostri confronti o con il doppio fine di farci arrabbiare.

I motivi per cui i cani rubano gli oggetti dei loro proprietari, soprattutto quelli che trasmettono l’odore degli umani, sono essenzialmente due: il primo è attirare l’attenzione, in presenza del proprietario, il secondo è la rassicurazione in sua assenza.

I cani rubano gli oggetti per sentirsi rassicurati

Imparare a stare da solo a casa in assenza dei proprietari non è un processo semplice e immediato per un cane che potrebbe soffrire di ansia da separazione e, proprio per tenere sotto controllo questa apprensione, tendono a cercare e a impadronirsi di oggetti che profumano con gli odori dei loro proprietari. Per dirla in parole molto semplici, è un po’ come la copertina di Linus, o come il gioco preferito dei bambini che lo portano con sé all’asilo o dove non ci sono i genitori.

I cani rubano gli oggetti per attirare l’attenzione

Quando invece siamo in casa ma impegnati in altre faccende, rubare una scarpa, un indumento o le ciabatte è un modo per il cane di attirare la nostra attenzione. Il che non significa necessariamente che vogliano giocare e anzi occorre stare attenti a non trasformare quel momento in un gioco gratificante con lui. Potrebbero richiedere altro tipo di attenzioni da parte nostra che dobbiamo imparare a dare senza fornire segnali male interpretabili.

Cosa fare quando il cane ruba scarpe, calze e ciabatte

Se il cane ruba calzature e indumenti in nostra presenza non bisogna rincorrerlo, perché potrebbe interpretare quel comportamento come un gioco traendone gratificazione, né tantomeno sgridarlo o punirlo, perché non ne capirebbe il motivo. In questi casi è importante deviare la sua attenzione dai nostri oggetti ai giochi, che possono essere i suoi, che si trovano sempre a sua disposizione, oppure un gioco diverso, come delle palline, da sfoderare al momento.

Se invece il cane ruba gli oggetti quando non ci siamo bisogna intervenire in duplice modo: da un lato occorre togliere dalla sua portata qualunque oggetto che attiri l’attenzione del suo olfatto e dall’altro concedergli invece un indumento, come una vecchia t-shirt, non lavato e con il nostro odore, da lasciare nella sua cuccia. In questo modo Fido capirà che quell’oggetto è suo ma “parla di noi” e ne sarà rassicurato senza confondere quella vecchia t-shirt con i nuovi pantaloni appena acquistati in negozio.