• Spedizione gratuita da 45 €
  • Reso gratuito entro 30 giorni
  • Più di 8.000 articoli

I consigli per portare il cane in spiaggia

Ormai sono sempre più in Italia le spiagge, sia private che pubbliche, che permettono l’accesso ai cani ed è sempre meno difficile trovare dei tratti di costa e mare dove passare le vacanze in compagnia del proprio cane. Ma prima di portare il cane in spiaggia è bene prepararsi con attenzione, per evitare spiacevoli inconvenienti.

I consigli per portare il cane in spiaggia

Per passare una piacevole giornata in spiaggia con il proprio cane è importante portare con sé alcune cose fondamentali e seguire alcuni buoni consigli di comportamento.

Cosa portare con sé in spiaggia per il cane

La prima cosa da non dimenticare è il libretto sanitario dell’animale: sia nel caso di spiagge libere accessibili – esplicitamente o meno – ai cani che nel caso di spiagge private dog friendly potrebbe essere richiesto il libretto sanitario o, all’estero, il passaporto. Quindi meglio averlo sempre in borsa.

Poi è bene avere con sé sempre sia il guinzaglio che la museruola. Non è detto che sia obbligatorio: nelle spiagge private vale il regolamento esposto mentre in quelle pubbliche bisogna conoscere di volta in volta le specifiche ordinanze comunali. Peraltro, in assenza di una specifica ordinanza di divieto, l’accesso a una spiaggia libera dovrebbe essere tale anche per gli animali. È quindi sempre bene informarsi per tempo sul sito del comune in cui si trova la spiaggia o telefonando direttamente.

Cosa sapere prima di andare in spiaggia con il cane

Sempre parlando di ordinanze, potrebbe essere il caso che in talune spiagge l’accesso sia sempre libero ma il bagno in acqua limitato a determinate fasce orarie, normalmente la mattina presto e verso sera: anche in questo caso è bene informarsi per tempo. La validità di queste ordinanze è tale solo se pubblicata sull’albo pretorio, chiara nelle sue disposizioni e firmata dal sindaco o da chi è in potere di farlo (assessore delegato o comandante dei vigili urbani).

Quali oggetti portare in spiaggia per il cane

Infine, ma non per ultimo, è bene pensare al benessere del cane. In spiaggia non deve mai mancare una ciotola per bere e dell’acqua potabile e fresca con cui dissetare fido (ci sono anche delle speciali borracce con beccuccio, se il cane è abituato).

Anche i cani rischiano di scottarsi con il sole e, ancor più, rischiano un colpo di calore. Per questo è importante che ci siano un ombrellone sotto cui ripararsi, o una tendina parasole o comunque qualcosa – come una cuccia ripiegabile – che faccia dell’ombra e gli permetta di stare coperto dai raggi diretti del sole.

Benché molto resistenti, anche le zampe dell’animale potrebbero soffrire o farsi male con il caldo eccessivo della sabbia: c’è chi usa le speciali scarpette e chi invece preferisce portare in spiaggia il lettino, o un asciugamano solo per Fido, per evitare che si scotti sulla sabbia.

Infine, più per gli altri bagnanti che per Fido, paletta e sacchetto non devono mai mancare per raccogliere i bisogni di Fido.