Maxi Zoo
  • cani
  • gatti
  • volatili
  • pesci
  • roditori
  • rettili

La serpe del grano nel terrario

Nome: Serpe del grano

Famiglia: Colubridae

Genere: Pantherophis

Habitat naturale: Stati Uniti d'America centro-sudorientali

Lunghezza: dai 90 ai 130 cm

Aspettativa di vita: fino a 15 anni (in alcuni casi 25 anni)

Particolarità: più di 100 variazioni di colore

La serpe del grano è una delle specie di serpenti più popolari nei terrari d’Europa e l’ideale per i “principianti” del mondo dei rettili.

Infatti, il loro alto livello di attività e la semplice gestione la rende un animale veramente simpatico!

La serpe del grano è riconoscibile dalla sua particolare colorazione: quella selvatica è rossa con macchie grigie e nere sulla schiena, mentre la pancia è bianca con macchie nere. Ci sono però altre innumerevoli variazioni di colore, che si sono create attraverso l’allevamento, con colorazioni che vanno dal grigio scuro, al caramello, fino al bianco.

La formula per calcolare la grandezza minima del suo terrario (e che va bene per ogni tipo di serpente) è:

“lunghezza del corpo X metà della lunghezza del corpo X lunghezza del corpo”.

Ad ogni modo, la gestione di questo animale non è così semplice come potrebbe apparire, poiché necessita di cure speciali che devono essere prese in considerazione dal suo padrone: ad esempio, la serpe del grano ha bisogno di zone e di “attrezzature” per arrampicarsi e per nascondersi (per esempio, radici e cortecce). Amano strisciare per il terrario e tendono ad arrampicarsi alla ricerca di prede! Però, se vuoi osservare queste attività, dovrai aspettare fino a sera: infatti, la serpe del grano è attiva durante il giorno solo nella stagione del cambio della muta. Occasionalmente potrai anche osservarla mentre prende il sole, ma, in generale, si dovrà aspettare l’imbrunire per il pieno della sua attività!

La serpe del grano preferisce un clima secco, con temperature atra i 24 e 27 gradi durante il giorno e i 20 e i 22 gradi la notte. Durante l’inverno va in letargo e per questa ragione è possibile spegnere il riscaldamento della teca.

Per assicurare un adeguato livello di umidità è preferibile inserire nel terrario un “tappeto” sabbioso, da mantenere sempre umido in profondità. Inoltre, il serpente preferisce nascondersi sotto pezzi di corteccia o radici per il periodo di letargo, quindi è fondamentale inserire nella teca anche questi piccoli suppellettili. Un altro elemento fondamentale che non potrà mai mancare è una ciotola con acqua fresca: sceglila stabile, in modo che non disturbi il serpente nei suoi movimenti all’interno del terrario, e che sia abbastanza grande, per permettergli di entrarci per rinfrescarsi. Inoltre, è indispensabile lavarla e cambiare l’acqua ogni giorno.

Per finire, una delle cose più importanti da tenere sempre ben presente: i serpenti sono maestri nel trovare vie di fuga! Pertanto, assicurati che la teca abbia una chiusura sicura e..tieni sempre sott’occhio il tuo amico!

 

Avvertenza: I contenuti della presente sezione costituiscono indicazioni di massima a scopo informativo e NON sostituiscono la visita veterinaria o il rapporto diretto con un medico veterinario. Pertanto le informazioni fornite non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi o la determinazione di un trattamento. Maxi Zoo invita tutti gli utenti a rivolgersi in ogni caso al proprio veterinario di fiducia.