Il gatto giusto per me              

Il gatto giusto per te è fondamentalmente il gatto che desideri, che vuoi, che sei pronto ad amare così tanto che saprai fare dei sacrifici per lui senza che questi ti sembrino tali.
Il gatto è uno degli animali con la più alta varietà di caratteri. Per quanto una razza possa indicare delle caratteristiche generali, non ci sarà mai un gatto uguale all’altro così come non ci sarà mai una persona uguale caratterialmente all’altra. L’unico modo per avere una vaga idea sul carattere è prendere un micio già adulto.
Ci sono però delle caratteristiche che ogni razza ben selezionata presenta, europei compresi. Naturalmente questo non cambia il concetto che “ogni micio è a sé, ed ogni esperienza positiva o negativa influirà nel suo carattere sino anche a modificarlo”.
Che sia un micio di razza comune o uno di una razza specifica, l’importante è che siate sicuri che l’allevamento o il rifugio da cui lo andrete a prendere sia un posto serio. Informatevi sempre sulle condizioni di salute del micio, chiedete di vedere gli esami, di essere aggiornati sulle sue condizioni di salute.

A OGNI GATTO IL SUO PROPRIETARIO

La razza più comune è quella Europea, il famoso “gatto comune”, che poi di comune, ha solo il nome!?Il soriano infatti è un gatto solitamente indipendente, potrebbe cavarsela da solo, ma perché farlo quando c’è un meraviglioso umano che può viziarlo e coccolarlo?!? ?E’ un gatto che si adatta benissimo all’ambiente e che più degli altri ha una gamma caratteriale ampissima.?Personalmente consiglio sempre di prendere un soriano come primo micio, sono quelli che più identificheranno il suo padrone, nonostante ciò non mi sento in assoluto di suggerirlo sempre, specie in famiglie con bimbi piccoli. In quel caso io propongo un micio adulto, questo perché il carattere è già formato, e si possono già vedere pregi e difettucci che saranno le caratteristiche di punta del micio.
Un micio bellissimo da piccolo, potrebbe essere una tigre da grande, un micio un po’ buffo o un po’ arruffato da piccolo, con amore e tempo potrebbe essere il più grande amico del proprio padrone.
Nel caso una persona, invece, preferisca andare a cercare un micio in un allevamento, perché vuole un determinato carattere, aspetto estetico, peculiarità o semplicemente perché lo vuole come quello del cartone animato di “Lilli ed il vagabondo”. In quel caso è bene che abbia alcune informazioni sulla razza, sulle sue caratteristiche caratteriali gestionali.

Ragdoll, il micio per bimbi e casalinghe che non può stare solo
È il gatto perfetto se ami la compagnia e se in casa ci sono dei bambini. È chiamato il “gatto di pezza”, poiché si fa fare qualsiasi cosa, adora essere coccolato e venerato, pretende di stare sempre in compagnia e sarà il più caro amico dei bambini , se impareranno a rapportarsi con lui, infatti non è un giocattolo e sebbene si lasci strapazzare dai bimbi grazie al suo carattere mansueto, è bene sapere che è anche molto permaloso. È un felino che non può assolutamente stare tante, troppe ore da solo, ne soffre immensamente e si può avvilire al punto da mostrare inappetenza. E’ un gatto che perde un po’ di pelo, richiede quindi una quotidiana spazzolata.

Norvegese, il pelosino della gente dinamica
Un gatto per una famiglia precisa, ordinata, per una casa dove nulla deve o viene modificato.
Un gatto che ama la routine, che sa essere un compagno di vita discreto, senza eccedere mai.
Accetta volentieri, o quasi, le indicazioni per quanto riguarda i luoghi dove può o non può stare, ma non pretendete che non salga. Ama le altezze, adora osservare e curiosare da distante, è infatti un gatto indipendente che sa bene sbrigarsela da solo e che mal sopporta eccessive intrusioni da parte del padrone. Nonostante ciò è un gatto che non ama la solitudine è sempre bene, se si sta per molte ore di lavoro fuori casa, dargli la compagnia di un altro amico.

Il sacro di Birmania, il micio da coccole moderate
La principale caratteristica della razza è il suo carattere particolarmente dolce e affettuoso, tranquillo e dormiglione, ma anche giocherellone e vivace, ma al contrario di altre razze, sempre senza eccedere!
Il birmano è un gatto intelligente e molto sensibile capta gli stati umorali del padrone e spesso lo cerca per richiedere le coccole e/ o cibo (sa farsi capire benissimo), si infila volentieri nel letto di qualche componente della famiglia e adora “dare la sveglia” al mattino, non appena si è adeguato agli orari, ma se capisce che non è il momento o che disturba di solito si acquieta subito, si accuccia lì vicino e aspetta speranzoso che arrivi qualcuno a coccolarlo. Si adatta facilmente a tutte le situazioni, ma se fosse possibile è meglio non lasciarlo solo troppe ore al giorno.

Maine Coon, un micio-figlio
Il Maine Coon è il gatto perfetto se sei una persona che vuole un gatto di prossimità.
Apparentemente potrebbe sembrare un gatto disinteressato, poiché spesso non amano stare ore a farsi coccolare, questo non significa però che non vogliano usare il proprio padrone come poltrona per ore. Infatti sono gatti che vogliono stare vicino, vedere tutto, cercano di umanizzarsi il più possibile per poter ottenere la concessione di stare ovunque stia il padrone. Buffi e molto giocosi, amano giocare, sono dei giganti buoni, a volte un po’ goffi ma immensamente affettuosi. Gioviali ed adattissimi a famiglie con bambini o con altri animali. Il Maine infatti è un gatto che non soffia quasi mai, difficilmente graffia e convive armoniosamente con altri animali e con altre razze. L’unica pecca è data dalla sua poca delicatezza e stazza massiccia, infatti i soprammobili di casa, in taluni casi, potrebbero essere in serio pericolo.

Bengala, il micio tigrotto
Il bengala o Bengal è un gatto con una indole molto attiva, è un micio che adora saltare, correre ed ha ancora un istinto predatorio verso i piccoli animali.Non è adatto a chi ha un appartamento molto piccolo o poco spazio, infatti ha bisogno di spazio per correre, anche entro le mura di casa o un recintato. E’ un gatto comunque affettuoso, specie dopo la terza generazione, alle volte un po’ turbolento ed adora giocare, nonostante ciò è uno dei gatti con una eleganza sopraffina che non può che destare stupore ed ammirazione in chi lo guarda.

Adottare un gattino da rifugio
Nei rifugi per animali - presenti in tutto il paese e specializzati nel trovare una casa per i loro ospiti - si possono trovare gatti di tutte le varietà ed età. Un buon rifugio ha recinti puliti e confortevoli ed è dotato di un’area coperta e calda dove gli animali dormono, con lettiere pulite e giocattoli. Il personale, amichevole, premuroso e competente, porrà molte domande su di voi e sul vostro stile di vita per individuare il gatto ideale. La maggior parte delle associazioni affidabili vorrà anche effettuare una visita preliminare per verificare che la casa e la sua posizione siano sicure. In molti casi provvederanno anche a sterilizzare i gatti prima di consegnarveli o insisteranno perché firmiate un accordo in cui dichiarate che l’intervento verrà eseguito.

 


Sara Olivetti

Dott.ssa in Infermieristica
Esperta Gatti PetPRO

www.petpro.it

 

 
Avvertenza: I contenuti della presente sezione costituiscono indicazioni di massima a scopo informativo e NON sostituiscono la visita veterinaria o il rapporto diretto con un medico veterinario. Pertanto le informazioni fornite non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi o la determinazione di un trattamento. Maxi Zoo invita tutti gli utenti a rivolgersi in ogni caso al proprio veterinario di fiducia.