Molti pensano che il cane scodinzola quando è contento. In realtà, se è vero che la coda per il cane è uno strumento di comunicazione, è anche vero che gli stati d’animo di un cane che muove la coda possono essere i più diversi, dalla gioia alla paura, dallo stress all’aggressività, dall’ansia all’affetto.

Per capire allora perché il cane scodinzola bisogna osservare la velocità, il movimento e il disegno che la coda fa nei suoi movimenti. Questi 3 aspetti possono dire molto dello stato d’animo dell’animale e di come relazionarsi a lui.

> Leggi anche: Cosa ci dice la posizione in cui dorme il nostro cane

Come il cane scodinzola

La posizione della coda dice già molto delle sue sensazioni: una coda tesa e ritta indietro significa tensione e nervosismo; la coda tra le gambe è forse l’atteggiamento più riconoscibili in un cane, ed esprime paura e disagio; una coda sollevata e alta è invece un segnale di dominio, come se il cane volesse avvisare che quel territorio è di sua competenza.

> Leggi anche: I cani capiscono perfettamente quello che gli diciamo

Come muove la coda il cane

Ma ancor più della posizione, è il movimento della coda a dire molto del suo stato d’animo. Infatti, secondo una ricerca di 3 scienziati italiani, il fatto di muovere la coda più verso destra, o più verso sinistra, ha un ben preciso significato. L’esperimento è stato condotto su 30 cani di razze diverse e il risultato sarebbe che se il cane scodinzola verso la sua destra, si sente sicuro, è contento e a proprio agio; se invece sposta la coda verso sinistra è nervoso, diffidente e in generale a disagio.

La spiegazione consisterebbe nel fatto che il cervello dei cani è simile a quello degli uomini, con l’emisfero sinistro deputato ai sentimenti positivi che controlla il lato destro del corpo, e quello destro deputato ai pensieri negativi che controlla il lato sinistro del corpo. Da cui l’interpretazione del movimento della coda confermata dall’osservazione empirica degli scienziati.

> Leggi anche: Quando due cani si incontrano è meglio tenerli al guinzaglio o lasciarli liberi?

Commenti

commenti