Il tempo vola, e a volte le giornate ci sfuggono di mano. Tra i vari impegni quotidiani può succedere di perdere di vista anche gli amici volatili, specie se per distrazione dimentichiamo la finestra aperta e lo sportellino della gabbietta aperto.

Se il pappagallo vola via, non disperate: ci sono alcuni consigli utili per ritrovarlo in un battito d’ali.

Non perdete la speranza: per prima cosa sistemate all’interno della voliera una ciotolina con dell’acqua e una con del cibo, poi lasciate aperto lo sportellino. Se il pappagallo dovesse passare di lì ne sarà attratto e andrà a ficcarci il becco. Di solito i piccoli pennuti non si allontanano molto dal “nido” e con l’aiuto di qualche sfizioso spuntino potrete riportarli più facilmente sulla strada di casa.

Può tornarvi utile anche riprodurre il verso del pappagallo attraverso un cellulare: il vostro amico di piume comincerà a rispondere al suono familiare e riuscirete a localizzarlo in breve tempo. Se invece la missione si rivela più complessa del previsto, preparate dei volantini con la sua foto e tutte le informazioni utili, in modo da farvi aiutare dai vicini di quartiere: le notizie, si sa, volano in fretta e troverete subito un alleato pronto a darvi una mano (o a tendervi l’ala, se preferite).

Una volta ritrovato il vostro pet piumato, avvicinatevi a lui con molta calma per tranquillizzarlo. Non è il caso di scatenare un battibecco!

Molto probabilmente, quando l’avrete riportato a casa, ne avrà tante da raccontare.

Commenti

commenti