Zecche e ninfe sono parassiti attivi anche in autunno, mentre per le pulci è alta stagione tutto l’anno. Ecco cinque semplici mosse utili per proteggere i nostri amici a quattro zampe da questo pericolo.

Vaccinare

Le zecche sono spesso infette da agenti della borelliosi, una malattia che può avere conseguenze anche gravi se viene contratta dal cane. Il vaccino, da fare preferibilmente in primavera, può proteggere i cani dalla borreliosi batterica. Per i gatti, invece, purtroppo al momento non esiste un vaccino.

Allontanare

Un collare antiparassitario per cani rilascia continuativamente, per diverse settimane, sostanze attive che allontanano zecche e pulci (effetto repellente) o addirittura le uccidono (effetto letale).
I gatti possono indossare solo collari specifici.

Prevenire

I preparati spot-on forniscono una protezione efficace contro i parassiti. Nei cani più grandi, il contenuto della pipetta va applicato tra le scapole e la base della coda. Nei cani più piccoli e nei gatti solo tra le scapole.

Trattare

Se un cane o un gatto viene sottoposto a un trattamento antipulci, è necessario effettuare per diverse settimane una pulizia accurata delle aree frequentate (cuccia, giocattoli di peluche, automobile), per eliminare completamente le uova delle pulci.
Le pulci sono ospiti intermedi per le larve di tenia: è quindi consigliabile una cura contro i vermi.

Rimuovere 

Controlla regolarmente il tuo pet, in particolare testa, collo e interno cosce. Se trovi una zecca, rimuovila usando una pinza o un gancio per zecche: tieni lo strumento il più vicino possibile alla superficie della pelle e tira lentamente, in modo uniforme, senza schiacciare e soprattutto senza girare.

Commenti

commenti