Curioso come un gatto, si sente dire spesso. Ma se oltre ad essere curiosi avete anche una grande passione per i felini, abbiamo una notizia da leccarsi i baffi: i gatti fanno bene alla salute, parola di scienza.

In Germania lo sanno bene, per questo sono state avviate terapie per bambini con difficoltà nella lettura: i bimbi leggono e il micio di turno li osserva con attenzione, facendo le fusa in sottofondo. Questi animali, infatti, sono ottimi ascoltatori e aiutano ad acquisire sicurezza, soprattutto nella fase delicata della crescita, migliorando le capacità relazionali dei piccoli.

Ma la presenza di un felino può essere terapeutica sotto molti altri aspetti.

Diversi studi hanno dimostrato che la presenza di un gatto in casa contribuisce a ridurre lo stress: sono proprio le fusa, insieme alle coccole, a regalare un senso di benessere prolungato. Questo effetto rilassante aiuta anche a diminuire il rischio di malattie, come quelle cardiocircolatorie. Ma c’è un dato ancor più sorprendente: grazie alle frequenze prodotte attraverso le fusa, i mici hanno effetti benefici sulle nostre ossa, contribuendo a curare le fratture. Non è finita: avere un gatto in casa previene il rischio di allergie, specie nei bambini, contrasta la solitudine e aiuta a vivere meglio.

Con l’arrivo dell’inverno, trascorrere più tempo in casa con i felini non può che farci star bene. Un buon motivo per organizzare subito una serata a tutto relax, solo per pochi: forse saremo “quattro gatti”, ma molto più felici.

Commenti

commenti