In inverno gli uccelli selvatici hanno difficoltà a trovare cibo. Noi possiamo dargli una mano offrendogli il mangime più adatto alle loro esigenze.

Scorte di mangime grasso

In inverno il mangime grasso fornisce a uccelli come cince e passeri mattugi molta energia. In commercio sono disponibili palle di grasso e mangime grasso da spargere. In alternativa puoi anche prepararlo in casa: mescola sego, fiocchi d’avena, bacche e crusca di grano, scalda il composto, forma una palla o versalo in un vaso. Appendi quindi il preparato all’ombra, in modo che non si sciolga al sole, ed il pasto è pronto!

Mix di semi a volontà

Con i loro becchi duri, uccelli come fringuelli e ciuffolotti prediligono i semi e si avvicinano volentieri a voliere o dispenser di cibo. Puoi quindi mettere a loro disposizione un mix di semi di girasole, semi di canapa, fiocchi d’avena e noci tritate ma anche cereali, semi di lino e semi di papavero. I gherigli di noci, grazie al loro alto contenuto di grassi, forniranno ai volatili molta energia per affrontare al meglio i freddi invernali.
Se offri il cibo in una casetta, ricordati di pulirla regolarmente, in modo che il cibo non si sporchi.

Cibo morbido che bontà!

Gli uccelli come turdidi, pettirossi e merli preferiscono cercare il cibo a terra. Frutta, uva passa, fiocchi d’avena o crusca sono particolarmente adatti come cibo morbido. Per evitare però che il cibo si deteriori e attiri i ratti, sarebbe meglio non cospargerlo direttamente sul terreno, ma versarlo all’interno di speciali colonne portamangime.

Attenzione: non offrire agli uccelli briciole di pane, perché potrebbero gonfiarsi nello stomaco!

Commenti

commenti