Il caldo può mettere a dura prova gli animali domestici: per cani e gatti il sole estivo può essere particolarmente fastidioso.
Ecco i nostri consigli su cosa fare quando le temperature sono molto alte, e su come regalare al tuo amico un’estate a quattro zampe, per rimanere belli freschi nonostante il caldo, l’aria ferma e nessuna nuvola.

I rischi del caldo

Cani e gatti regolano la loro temperatura corporea attraverso la respirazione con lingua di fuori. In questo modo aumenta la frequenza respiratoria, la saliva nelle fauci evapora e porta refrigerio. I cani sudano anche attraverso i cuscinetti delle zampe, sotto le quali si crea il cosiddetto calore latente di evaporazione.
Contro il calore estivo persistente o troppo intenso però, questo meccanismo di raffreddamento degli animali non è sufficiente. Ecco perché cercano istintivamente dei posticini freschi all’ombra.
In estate la ciotola dell’acqua deve essere sempre piena, ma in situazioni come queste una doccia o un bagno in acqua fresca non è solo divertente, bensì aiuta anche l’animale nella regolazione della sua temperatura corporea durante il caldo estivo.

Acqua: elisir di lunga vita

Il corpo di cani e gatti è costituito per circa il 70% da acqua. Nelle giornate caldissime, però, l’organismo perde molti liquidi durante la respirazione con lingua di fuori e necessita di una maggiore quantità di acqua potabile.
L’acqua non serve solo per regolare la temperatura corporea: con il suo aiuto, infatti, l’apparato digerente scioglie i nutrienti del cibo e li diffonde attraverso la circolazione sanguigna. Anche le sostanze tossiche vengono sciolte dall’acqua ed eliminate. L’intero processo metabolico del corpo funziona solo quando il bilancio idrico è equilibrato.
Se il livello di acqua nel corpo non è più equilibrato, le componenti dell’organismo che supportano gli organi e i processi metabolici potrebbero incepparsi. Se l’organismo non riesce più a reintegrare l’acqua, il volume ematico si riduce e la pressione sanguigna si abbassa. Di conseguenza, la circolazione potrebbe collassare e l’animale potrebbe disidratarsi pericolosamente.

L’alimentazione corretta con il caldo estivo

La quantità di cibo da far assumere al proprio animale in estate dipende soprattutto dal tipo di mangime.
Il mangime umido, ad esempio, contiene fino all’80% di acqua.
Anche con un’alimentazione di tipo barf, a base di frutta fresca, verdura, interiora e carne, il cane assume molti liquidi, con una percentuale di acqua che va dal 50 al 70%. Caso mai, quando le temperature estive sono particolarmente alte, aggiungi nella ciotola una porzione extra di verdure frullate a cui puoi unire dell’acqua fresca.
Come indica il nome stesso, il mangime secco, invece, apporta una percentuale di acqua molto bassa, fino al 10%. Per fare in modo che l’animale introduca più liquidi, potresti integrare al solito cibo secco anche quello umido.
In ogni caso, in estate il mangime sovraccarica ulteriormente l’organismo dell’animale, che non deve solo mantenere stabile la temperatura corporea, ma anche digerire il cibo, un vero e proprio sforzo. Per questo con il caldo eccesivo è preferibile offrire a cani e gatti delle piccole porzioni più volte al giorno: si digeriscono in fretta e apportano nuova energia.
Mangime crudo, umido, secco: qualunque sia il tipo di alimentazione per il tuo amico peloso, ad ogni pasto riempi sempre anche la ciotola dell’acqua.

A questo punto non ti resta che rilassarti, chiudere gli occhi e respirare, godendoti l’estate insieme al tuo pet.

 

Commenti

commenti