Vivono accanto a noi, sono parte della nostra famiglia e della nostra vita, sembra che ci capiscano e quasi vogliano parlarci eppure ci sono alcuni comportamenti dei nostri cani e gatti che ancora non capiamo e continuiamo a male interpretare.

Il gatto fa i bisogni sul letto

Strano, molto strano, perché il gatto è notoriamente pulito e ordinato. Eppure capita a molti che il gatto faccia i propri bisogni, feci e urina, sul letto. Oppure sul divano. E comunque in luoghi abituali per noi come per loro. Verrebbe da dire che sia un dispetto, che siano arrabbiati con noi, ma così non è perché i gatti, come tutti gli animali, non hanno questo genere di sentimenti.

Quando il gatto sporca su letti o divani sta semplicemente esprimendo un disagio, e lo fa con la cosiddetta marcatura orizzontale, appunto urina e feci. Le cause del disagio possono essere varie o molteplici, dalla lettiera sporca o inadatta perché troppo piccola o troppo alta, all’eccessivo affollamento in casa, all’uso di prodotti per la casa troppo aggressivi e dall’odore troppo intenso e fino a qualche problema di salute come per esempio la cistite.

Come comportarsi con un gatto che sporca sul letto o sul divano?

Sicuramente non sgridandolo, perché non capirebbe e anzi male interpreterebbe a sua volta. Bisogna cercare di risolvere una alla volta le possibili cause, valutando anche eventuali cambiamenti radicali nelle abitudini di casa e famiglia, e dedicandogli del tempo di qualità per allentare la tensione.

> Leggi anche: Perché i gatti fanno le fusa?

Il cane sembra ridere

Il mondo è pieno di foto di cani che sembrano ridere. Ma appunto, sembra e invece non ridono affatto. I cani possono ritrarre le labbra fondamentalmente per due motivi: aggressività o sottomissione. Nel primo caso le labbra più che ritratte sono sollevate, e comunque un cane che mostra aggressività lo si riconosce dal linguaggio di tutto il corpo. Quando invece i cani ritraggono le labbra in quello che ci appare come un sorriso stanno sostanzialmente mostrando sottomissione, e lo fanno solo con gli uomini e mai con i propri simili. Può avvenire perché capisce che lo stiamo per sgridare o più semplicemente perché è felice di vederci, per esempio quando rientriamo a casa dopo averlo lasciato da solo per qualche tempo. In entrambi i casi quel “sorriso” ottiene il risultato voluto, ovvero attenzioni da parte nostra.

Cosa fare con un cane che ride

Capito che il cane non sta ridendo di noi o con noi ma ci sta dimostrando sottomissione l’errore da non commettere è quello di spaventarsi pensando a un ringhio: in quel caso anche il cane male interpreterebbe il nostro comportamento e smetterebbe presto di dimostrarci la sua devozione. Davanti a un cane che ride dobbiamo semplicemente dedicargli qualche attenzione affettuosa per rinforzare il suo legame con noi.

> Leggi anche: 5 cose molto strane che fa il tuo cane

Commenti

commenti