L’obiettivo era ambizioso: raccogliere la cifra necessaria per addestrare 5 cani guida in grado di migliorare la qualità di vita e la quotidianità di altrettante persone non vedenti. E così è stato: la raccolta fondi Dai una zampa 2016 che si è tenuta dal 21 novembre al 31 dicembre 2016 nei punti vendita Maxi Zoo ha raggiunto la cifra di 150.000 euro. Questa cifra permetterà al Servizio Nazionale Cani Guida dei Lions di addestrare ben 6 cani guida che saranno donati in comodato gratuito ad altrettanti non vedenti.

La raccolta fondi Dai una zampa a favore del Servizio Nazionale Cani Guida dei Lions di Limbiate

Quella del 2016 è stata la terza raccolta fondi promossa da Maxi Zoo a favore del Servizio Nazionale Cani Guida dei Lions di Limbiate: nel 2014 erano stati raccolti 21.650 euro con i quali era stato possibile addestrare il cane Maxi; nel 2015 la cifra raccolta era stata pari a 74.440 euro con i quali era stato possibile contribuire alla creazione della nuova nursery con 5 sale parto e altrettante sale dedicate all’accudimento dei cani nelle prime fasi di vita. Con la raccolta del 2016 Maxi Zoo ha donato complessivamente oltre 250.000 euro a quello che dal 1959 è uno dei maggiori centri europei di addestramento cani guida per non vedenti.

Il Centro Cani Guida di Limbiate

Il Centro Cani Guida di Limbiate è in grado di addestrare e affidare a persone non vedenti circa 50 cani guida l’anno, occupandosi anche del training di affiatamento tra la persona non vedente e il suo futuro compagno. Per capire meglio come funziona l’addestramento, quanto tempo richiede, quali cani sono più adatti al ruolo di guida per persone non vedenti e altri aspetti dell’addestramento di un cane guida abbiamo parlato con Davide Ballabio, addestratore cinofilo dei Lions di Limbiate.

Quanto tempo ci vuole per addestrare un cane guida?

Il tempo medio di addestramento di un cane guida per non vedenti è di 5 o 6 mesi. Si comincia quando il cane ha 1 anno di vita, inizialmente con la fase di affiatamento e ubbidienza all’istruttore, poi si passa al campo ostacoli e negli ultimi 2 o 3 mesi si esce in città, prima in situazioni tranquille e poi in condizioni sempre più caotiche come quelle di Milano centro.

Tutti i cani sono addestrabili per il ruolo di guida?

Dal punto di vista delle razze le più adatte sono i labrador, Flat Coated Retriever, in misura minore i Golden Retriever e occasionalmente qualche Pastore Tedesco. Diverso il discorso dei cuccioli: nel nostro centro selezioniamo sia gli stalloni che le fattrici per ridurre al minimo le possibilità di esonero. Può capitare qualche esonero per motivi sanitari, per esempio in caso di displasia, mentre dal punto di vista della crescita ci impegniamo a seguire le famiglie affidatarie per superare le eventuali problematiche caratteriali.

Quanti cani può seguire un addestratore?

Mediamente ciascuno di noi segue 8 cani l’anno, lavorando a rotazione con coppie di cani: 2 all’inizio della formazione, 2 a metà percorso e 2 alla fine. È un giro costante di 6 cani che richiedono un lavoro a tempo pieno e quotidiano. All’inizio ciascun cane lavora per circa 15 o 20 minuti e si aumenta fino all’ora e mezza quotidiana al termine dell’addestramento quando si esce in ambiente urbano.

Fino a che età un cane guida può accompagnare un non vedente?

La capacità di guida di un cane per non vedenti è di circa 10 o 11 anni. Quando il cane non è più idoneo a guidare la persona non vedente è il centro che decide se lasciarlo a qualche famigliare o assegnarlo come cane di compagnia. Raramente capita anche che manchi la persona non vedente e un cane giovane rientri alla scuola: in questo caso il cane può essere assegnato a un’altra persona non vedente.

Commenti

commenti