Un cucciolo di cane che morde mani, piedi, oggetti e indumenti è esperienza abbastanza comune in chi decide di adottare un cagnolino nei primi anni di vita. È un comportamento sicuramente fastidioso e che può continuare anche nell’età adulta, con il cane che addenta gambe, mani, pantaloni e altri oggetti dei suoi proprietari o anche di ospiti ed estranei: per questo è importante capire in fretta il motivo per cui il cagnolino morde e sapere cosa fare per farlo smettere.

> Leggi anche: Cosa fare nei primi giorni con un cucciolo di cane in casa

Perché il cucciolo di cane morde

Per capire perché il cucciolo di cane morde bisogna sapere che questa forma di masticazione non è propriamente un morso ma il modo in cui il cagnolino soddisfa diverse esigenze, dal pulire i denti all’allenare i muscoli della masticazione fino all’alleviare i fastidi della dentizione e al passatempo e al gioco. Tuttavia, normalmente, questo mordicchiare e masticare termina intorno al compimento del secondo anno di vita, soprattutto se l’animale ha la possibilità di passare i primi due mesi di vita in compagnia della mamma che gli insegna l’inibizione al morso. Tuttavia, se il cucciolo è stato prelevato dalla madre troppo presto o nei casi in cui questo comportamento sia particolarmente eccessivo e fastidioso oppure non scompaia naturalmente è importante porre rimedio.

> Leggi anche: 7 errori da non commettere nell’educazione del nostro cucciolo di cane

Cosa fare se il cagnolino morde

La prima cosa da fare se il cagnolino morde mani, piedi indumenti, giornali e altri oggetti è quella di adottare la cosiddetta punizione negativa. Non si tratta di punire l’animale, anzi si tratta di ignorarlo completamente: qualunque forma di reazione da parte nostra, sia amorevole come una carezza che punitiva come un urlo o un allontanamento a forza è infatti vissuto dall’animale come una forma di interazione con lui e quindi di premio. Se il cucciolo di cane ci morde, per esempio quando siamo sul divano o a tavola, dobbiamo sostanzialmente ignorarlo o, se necessario, andarcene in altra stanza, chiudendo la porta. Ridere, accarezzarlo, prenderlo in braccio ma anche sgridarlo non significa altro che prestargli attenzione, e quindi rinforzare quel comportamento.

Un cucciolo di cane può anche equivocare sulla modalità del gioco, e anche in questo caso è importante saper porre un limite: se giocando con lui ci morde la mano dobbiamo interrompere immediatamente il gioco e magari associare a questa interruzione un comando vocale (per esempio “ahi!”) affinché il cane associ quel comando al nostro comportamento.

> Leggi anche: Cosa fare quando arriva in casa un cucciolo di cane

Come far smettere di mordere un cagnolino

Ovviamente, poiché masticare è una normale esigenza di un cucciolo di cane, non basta ignorarlo e applicare la punizione negativa ma è anche necessario fargli capire cosa può mordere. In commercio esistono numerosi giocattoli di diversi materiali che possono essere utilizzati a questo scopo ma la parte più difficile sarà quella di far capire al cagnolino quali può mordere – i giocattoli e magari gli snack – e quali no – vestiti, giornali e altri oggetti di casa. Per riuscire a far smettere un cagnolino di mordere cose e persone e fargli masticare solo i suoi giocattoli bisogna quindi anche insegnarli alcuni comandi, tra cui il fondamentale “lascia”. Normalmente il metodo più semplice, veloce ed efficace per insegnare un comando a un cane è quello della ricompensa, con un clicker o un bocconcino, come spiegato qui. Da evitare assolutamente invece l’ingaggiare un tira e molla con l’animale con il fine di strappargli l’oggetto di bocca.

> Leggi anche: Svezzamento: cosa dare da mangiare a un cucciolo di cane

Commenti

commenti