L’arrivo di un cucciolo di cane tra le mura domestiche è sempre un momento di grande gioia per tutta la famiglia, a maggior ragione quando ci sono anche bambini piccoli in casa. Tuttavia è anche un momento delicato e fondamentale per la costruzione e lo sviluppo della relazione con noi umani ed è sempre utile sapere cosa fare e come comportarsi nei primi giorni in cui un nuovo cucciolo di cane comincia a vivere in casa con noi.

> Leggi anche: Pet e bambini: perché crescere con un animale fa bene ai figli

Preparare la casa ad accogliere il nuovo cucciolo

Come prima cosa è bene predisporre la casa all’arrivo del nuovo cucciolo e alle sue particolari esigenze: dovendosi abituare al nuovo ambiente della famiglia adottiva è importante predisporre per il cucciolo un posticino tranquillo in cui possa riposare e rilassarsi, per esempio un grande cuscino coperto da un morbido lenzuolo posizionato in un angolo non troppo affollato di casa. Anche la ciotola è importante per instaurare le prime corrette abitudini alimentari: le ciotole devono essere 2, una per il cibo, da scegliere tra quelli adatti per le prime fasi di crescita, e una per l’acqua fresca, che non deve mai mancare. Poiché il piccolo quadrupede peloso sarà animato da molto entusiasmo può essere utile scegliere una ciotola gommata antiscivolo e predisporre anche un tappetino antiscivolo su cui possa sentirsi più sicuro rispetto al pavimento di casa.

> Leggi anche: Cosa dare da mangiare a cani e gatti: cibo industriale o dieta casalinga?

I primi giochi per il nuovo cucciolo

I cuccioli sono poi dei gran giocherelloni, e qualche gioco adatto al suo entusiasmo (quindi resistente e non troppo piccolo da rischiare di essere ingoiato) può essere utile per farlo divertire e cominciare a costruire la relazione con noi.

> Leggi anche: 6 motivi per regalare un gioco al nostro cane

Le prime passeggiate con un cucciolo di cane

Per quanto riguarda invece le prime uscite, per i bisogni o per una semplice passeggiata, occorre prima essere certi che sia vaccinato e possa così frequentare altri cani. Il rischio è infatti che possa contrarre malattie anche gravi, e prima di avventurarsi fuori casa è sempre bene fare una visita approfondita presso un veterinario di fiducia. Una volta stabilito che il nostro cucciolo puà tranquillamente fare il giretto con noi è importante abituarlo con calma ma da subito all’uso del collare, che deve essere di una taglia e lunghezza adatti alla sua età e alle sue dimensioni, e a camminare al nostro fianco senza utilizzare metodi troppo bruschi che potrebbero spaventarlo oltre ogni ragionevole necessità.

> Leggi anche: Animali nei luoghi pubblici: quali sono le regole?

Come evitare di viziare il cucciolo di cane

Un po’ di pacata fermezza è necessaria anche per tenere a freno la nostra comprensibile indulgenza a concedergli qualche vizio: se non vogliamo che prenda l’abitudine di salire sul letto o sul divano è bene non concedergliela nemmeno quando è solo un morbido batuffolo di pelo arruffato, altrimenti esattamente come con i figli sarà davvero difficile convincerlo che una volta cresciuto non potrà più farlo.

> Leggi anche: Dormire con i nostri amici pelosi migliora la qualità del sonno

Come sempre, in caso di dubbi la cosa più saggia da fare è rivolgersi al proprio veterinario di fiducia oppure partecipare ai periodici incontri con gli esperti di Pet Pro, gli specialisti dei servizi di Pet Care, presso i punti vendita Maxi Zoo: per il calendario del mese e i punti vendita interessati si può controllare qui.

Commenti

commenti