Qualunque appassionato di uccelli da compagnia sa bene che l’inverno è una stagione molto delicata per questi animali: in alcune zone d’Italia infatti può fare molto freddo, e in altre addirittura raggiungere temperature estremamente rigide che non sono certo il clima ideale per degli uccellini in gabbia. A maggior ragione se si tratta di pappagalli, animali originari di paesi caldi e tropicali che con il freddo e le basse temperature potrebbe soffrire se non addirittura rischiare la vita.

I pappagalli soffrono il freddo

Ovviamente i pappagalli non sono adatti al clima freddo invernale di molte zone d’Italia ma ciò non significa che non possano assolutamente stare all’aperto: cocorite e pappagalli possono infatti vivere tranquillamente all’aperto anche con temperature vicine allo 0°C. PIù insidiosi del freddo sono gli spifferi d’aria e l’umidità, oltre ovviamente le intemperie come pioggia e neve.

Come riparare pappagalli e cocorite dal freddo

Finché le temperature non vanno sotto lo 0°C si può anche lasciare la voliera all’esterno, purché con alcuni accorgimenti: è infatti necessario coprire la gabbia di modo da evitare spifferi e folate d’aria, per esempio con un telo di plastica ben fissato, posizionare la voliera in un angolo riparato e protetto, e fare in modo di arearla ogni giorno, nelle ore più calde, per evitare l’accumulo di umidità.

> Leggi anche: Come scegliere la voliera per i pappagalli

Come riconoscere se pappagalli e cocorite soffrono di freddo

Il fatto che in teoria pappagalli e cocorite possano stare all’aperto anche in inverno non deve però indurre a non guardare con attenzione il loro comportamento. Per riconoscere se soffrono di freddo si può infatti guardare il piumaggio e osservare il comportamento dei volatili: se gonfiano le piume e sembrano apatici o letargici significa che il freddo è eccessivo ed è il caso di provvedere a trasferirli in un luogo più caldo.

> Leggi anche: Come proteggere i canarini in gabbia dal freddo

Dove mettere i pappagalli in inverno

Portare in casa la voliera può essere una soluzione utile ma se ci sono problemi di ingombro, perché per esempio la voliera è grande e non c’è spazio in casa, si possono trovare anche soluzioni intermedie come una taverna o una cantina, purché non siano troppo umide o esposte a spifferi d’aria e assicurandosi quando possibile di far loro godere di qualche ora di sole e aria pulita durante il giorno.

> Leggi anche: Anche gli uccellini domestici hanno bisogno di giocare

Commenti

commenti