Sì, il cane è un animale che ha bisogno di fare movimento, di essere stimolato sia fisicamente che mentalmente, che ha bisogno di giocare (per almeno questi 6 motivi) e di interagire con il suo proprietario, e sì, il cane si annoia. Il che non significa che non bisogna lasciarlo da solo (anzi, un cane domestico deve anche imparare a stare da solo per qualche tempo, come già spiegato qui) ma che è invece importante imparare a capire se, e quando, il cane si annoia.

Come si comporta un cane che si annoia

Su come capire se il cane si annoia e riconoscere i sintomi di un cane annoiato ha risposto la Dottoressa medico veterinario Anne Posthoff sul Maxi Zoo Magazine di ottobre 2017 (che puoi leggere o scaricare qui con tante altre utili informazioni per vivere con i tuoi amici animali). Ecco la sua risposta:

Quando il cane non è sufficientemente stimolato a livello fisico e mentale, non consuma abbastanza energia e questo causa stress e insoddisfazione. I sintomi sono facilmente riconoscibili: il cane sviluppa dei disturbi comportamentali nervosi come la caccia della sua coda, il rosicchiamento continuo delle zampe o un atteggiamento distruttivo. Aggressività e un abbaiare continuo sono anche chiari segnali di un cane fisicamente e mentalmente poco attivo. Potrebbe, però, anche avvenire il contrario: il cane si chiude in se stesso e diventa apatico e depresso. Se il vostro animale presenta uno di questi comportamenti, cercate di aumentare occasioni di sfogo, giochi e intrattenimenti per evitare che tali atteggiamenti possano radicarsi e far sì che lui possa ritrovare il suo equilibrio.

> Leggi anche: Come insegnare al cane a giocare con la pallina

Commenti

commenti