Ti avevamo già raccontanto dell’Aquascaping, l’arte di creare o arredare il proprio acquario con ambientazioni suggestive e di grande impatto scenico, utilizzando materiali naturali come piante, legni, radici, rocce e substrati.

In cosa consiste l’Aquascaping?

Grazie a questa tecnica, nata negli anni ’90 grazie a Takashi Amano, fotografo e naturalista giapponese, è possibile dar vita a qualcosa che ha un forte impatto estetico, partendo dall’attenta osservazione della natura.
L’idea è infatti quella di ricreare un’esperienza vissuta a contatto con boschi, foreste, prati o giardini, cercando di far rivivere le stesse emozioni provate dal vivo a chi guarda l’acquario.

L’Aquascaping torna nei nostri negozi

Nei nostri negozi tornano gli eventi organizzati in collaborazione con ITAU – Italian Aquascapers Union.
Sabato 14 Dicembre Curno (BG) e domenica 15 dicembre Garbagnate (MI), a partire dalle 15:00, ti aspettiamo per una dimostrazione live della durata di circa 2 ore, e per scoprire insieme l’arte di saper ricreare un paesaggio sommerso all’interno di un acquario.

Foto @ Maurizio Acquati (Membro del Team Itau)

 

Commenti

commenti