L’estate, ancora oggi, è il periodo in cui un gran numero di animali domestici vengono abbandonati.
Nonostante sia fortunatamente diminuita la percentuale di animali che vengono lasciati in autostrada, cani e gatti oggi vengono abbandonati però da altre parti, come davanti ai canili, nei centri cittadini o, peggio ancora, in prossimità dei luoghi di villeggiatura.

L’abbandono è un reato!

Secondo la LAV, si stima che ogni anno in Italia siano abbandonati circa 80.000 gatti e 50.000 cani. Di questi animali più dell’80% rischia di morire in incidenti, di stenti o a causa di maltrattamenti.
Oggi l’abbandono è un reato, punito dal codice penale con l’arresto fino a un anno, o con una multa fino a 10.000 euro.
Il reato di abbandono in estate scatta anche se si lascia un animale chiuso in auto per numerose ore. In caso di condanna sarà prevista anche la confisca dell’animale.

Cosa puoi fare per fermare l’abbandono

Se ti capita di assistere ad un caso di abbandono rivolgiti subito alle forze dell’ordine per denunciare i colpevoli. Nel caso non siano noti, cerca di raccogliere tutti gli elementi necessari ad individuare i responsabili dell’abbandono, ad esempio il numero di targa.
Ma puoi contribuire anche in altri modi a combattere questo triste fenomeno.
Se non ti è possibile accogliere un animale in casa, puoi procedere con delle adozioni a distanza, ovvero un sostegno economico ai centri autorizzati che accolgono cani e gatti che hanno subito un abbandono.
Un’altra modalità è quella di garantire cibo e conforto a quegli animali che vivono liberi nei quartieri e che ormai fanno parte di una comunità.

 

 

 

Commenti

commenti